“I crimini del regime nazista e la Shoah” e gli eventi della settimana in Romagna

FORLÌ: I CRIMINI DEL REGIME NAZISTA E LA SHOAH 

Sabato 26 gennaio 2019, alle ore 16.30, presso Palazzo Romagnoli, via Albicini 12, Forlì, Dieter Pohl, docente di storia contemporanea all’Università di Klagenfurt, terrà una conferenza su “I crimini del regime nazista e la Shoah”. Coordinerà l’incontro, che vale anche come corso di aggiornamento per gli insegnanti, Ines Briganti, presidente dell’Istituto per la Storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea di Forlì-Cesena. 
Ingresso libero. 

FAENZA: PRESENTAZIONE DEL LIBRO “CONOSCERE GIUSEPPE TAMPIERI”

Giovedì 24 gennaio 2019, alle ore 18,00, presso la Pinacoteca Comunale, via S.Maria dell’Angelo 9, Faenza, verrà presentata la pubblicazione di Patrizia Capitanio “Conoscere Giuseppe Tampieri. 1918-2014. Ricordi, Riflessioni, Affetti”, Carta Bianca editore. Insieme all’autrice interverranno: Giovanni Malpezzi, sindaco di Faenza, Massimo Isola, vice sindaco e assessore alla cultura, Manuela Rontini, consigliere Regione Emilia-Romagna, Claudio Casadio, direttore della Pinacoteca Comunale.
Il volume conclude le celebrazioni per il centenario della nascita dell’artista Giuseppe Tampieri realizzate nel 2018 con lo svolgimento di otto diverse mostre. Nell’occasione saranno messe in mostre nei locali della Pinacoteca alcune opere dell’artista della recente donazione della figlia Barbara Tampieri.
Nella pubblicazione oltre alla presentazione di una selezione curata delle opere dell’artista viene ricostruita l’intera biografia di Tampieri nella convinzione, come scrive Patrizia Capitanio nell’introduzione, che “i racconti dei suoi viaggi, le sue amicizie, le frequentazioni con personaggi famosi in campo artistico, letterario e culturale, non solo fanno da sfondo alla sua lunga vita, ma permettono anche una ricostruzione di particolari momenti civili e sociali che vanno oltre le mura della nostra città”.
Ingresso libero. 

 SAN PIETRO IN VINCOLI: SERATA IN MUSICA 

Giovedì 24 gennaio 2019, alle ore 20.45, presso la Sala Comunale, via Pistocchi 41/a, San Pietro in Vincoli, Ravenna, si svolgerà una serata musicale con “Sauro e Carlo Music”. Durante il corso dell’incontro verrà proiettato il video “Miss Rumagnôli”.
L’incontro è promosso dalla Pro Loco Decimana. 
Ingresso libero. 

SAN MARTINO IN STRADA: PRESENTAZIONE DEL LIBRO “MIO NONNO DICEVA SEMPRE DI NO”

Giovedi 24 Gennaio 2019, alle ore 21.OO, presso il teatro parrocchiale di San Martino in Strada, piazzale della Pieve, Forlì, verrà presentato il libro “Mio nonno diceva sempre di no”. Interverranno Francesco Satanassi e Damiano Vaeriani. 
Un monologo a due voci ed una mostra, nei giorni della memoria, per raccontare la storia di Balilla Gardini, soldato di fanteria catturato dai tedeschi che si è rifiutato di servire il nazi-fascismo.
L’evento è patrocinato dal Comune di Forlì in collaborazione con le parrocchie di S.Martino in Strada, Grisigano, San Lorenzo in Noceto. 
Ingresso libero. 

GATTEO: PRESENTAZIONE DEI LIBRI “I GIORNI DEL SACRO” E “FANTASMI E LUOGHI STREGATI IN ROMAGNA”

Giovedì 24 gennaio 2019, alle ore 21.00, presso la Biblioteca Ceccarelli di Gatteo, via Roma 13, verranno presentati i libri ” I giorni del sacro e del magico. Tradizioni dimenticate del ciclo dell’anno in Romagna” e ” Fastasmi e luoghi stregati di Romagna. Tra mito, leggenda e cronaca” di Eraldo Baldini, Società Editrice Il Ponte Vecchio. Interverrà l’autore. 
Ingresso libero. 

FORLIMPOPOLI: PROIEZIONE DEL FILM-DOCUMENTARIO “DIVERSI”

Giovedì 24 gennaio 2019, alle ore 21.00, presso il Cinema Verdi, piazza Fratti, all’interno della Rocca, Forlimpopoli, in occasione della Giornata della Memoria verrà proiettato il film-documentario “Diversi”, che racconta cosa successe in Italia in seguito alla promulgazione delle legge razziali. 
Per informazioni consultare il sito www.cinemaverdi.it

FORLÌ: RACCONTI DI VIAGGIO: INDIA TRA CIELO E TERRA

Giovedì 24 gennaio 2019, alle ore 21.15, presso il Circolo Asioli, corso Garibaldi 280, Forlì, Barbara Taglioni e Moreno Diana presenteranno “India tra cielo e terra”, racconti per immagini di un magico viaggio attraverso audiovisivi dai seguenti titoli: L’Himachal Pradesh e il Ladakh; Sikh, Gli insegnamenti del testo sacro; Namastè, sui banchi di scuola; Ladakh, la faccia nascosta dell’Himalaya; Tso Moriri, il lago tra terra e cielo.
Ingresso libero. 

SAN MARTINO IN VILLAFRANCA: AMÔR 

Venerdì 25 gennaio 2018, alle ore 20.45, presso la Sala Parrocchiale di San Martino in Villafranca, via Lughese 135, Forlì, la Compagnia C.D.T. Rumagnôla di Bagnacavallo metterà in scena la commedia dialettale “Amôr”.
Ingresso a offerta libera.

CESENA: PRESENTAZIONE DEL LIBRO “IL CASO CRISTINA GOLINUCCI”

Venerdì 25 gennaio 2019, alle ore 20.45, presso la Sala Eligio Cacciaguerra, viale Bovio 76, Cesena, in occasione della ricorrenza del 48° compleanno di Cristina Golinucci verrà presentato il libro “Il caso Cristina Golinucci. Indagini e interrogativi” di Giacomo Franchi, Società Editrice Il Ponte Vecchio. Interverrà l’autore.  
Ingresso libero. 

FORLIMPOPOLI: MABELLE, QUANDO CALA IL SIPARIO 

Venerdì 25 gennaio 2019, alle ore 21.00, presso il Teatro Verdi, piazza Fratti, all’interno della Rocca, Forlimpopoli, la Compagnia teatrale “La notte stellata” metterà in scena lo spettacolo “Mabelle, quando cala il sipario”, ispirato ai grandi film americani degli anni’50. 
Per informazioni e prenotazioni 3746912569. Il ricavato della serata sarà devoluto per finanziare i progetti del Comitato “Bambini nel mondo”.

SANTA SOFIA: L’ABISSO 

Venerdì 25 gennaio 2019, alle ore 21.00, presso il Teatro Mentore di Santa Sofia, Davide Enia metterà in scena “L’abisso”, tratto da “Appunti per un naufragio”. 
Ne “L’abisso” si affronta il mosaico di questo tempo presente, si parla di sbarchi e migranti con la consapevolezza che raccontare il presente nel momento della crisi nasconde continue insidie. In assoluto, il continuo rischio di spettacolarizzare la tragedia. D’altro canto, quanto sta accadendo a Lampedusa non è soltanto il punto di incontro tra geografie e culture differenti, è un ponte tra periodi storici diversi, è la storia che ci sta accadendo davanti agli occhi. 
Lo spettacolo è compreso nei carnet di abbonamenti “Prosa” e “Cumulativo”. Ingresso 20 euro, ridotto 18 euro per under 27 e over 65. 

 FORLÌ: TRIBUTO A ZUCCHERO 

Venerdì 25 gennaio 2018, presso il Naima Club Forlì, via Somalia 2 (apertura sala ore 21.00, inizio concerto ore 22.00), per la rassegna Italian Tribute Band, la band Sugar Sound renderà un tributo a Zucchero. 
Ingresso 10 euro. Per informazioni 3474300568.

CASA DELLE AIE: MUSICA E POESIE 

Venerdì 25 gennaio 2018, alle ore 21,00, presso il Teatrino della Casa delle Aie di Cervia, via Aldo Ascione 4, si svolgerà una serata dedicata alla musica e alla poesia con il poeta Nevio Spadoni e i musicisti Stefano Martini, violino, Egidio Collini, chitarra. 
Ingresso libero. 

FORLÌ: LA RUFIANEDA 

Venerdì 25 gennaio 2019, alle ore 21.00, presso la Sala San Luigi, via Luigi Nanni 12, Forlì, la Compagnia “De’ Bonumor” di Granarolo Faentino metterà in scena la commedia dialettale romagnola “La rufianeda”, tre atti di Guido Lucchini. 
Ingresso a pagamento. Per informazioni e prenotazioni 3713204890 (dalle 18.00 alle 21.00). 

FORLÌ: INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA “MARIA SENTIERO DI LUCE”

Sabato 26 gennaio 2019, alle ore 11.30, presso la Chiesina del Miracolo, via Leone Cobelli, Forlì, si terrà l’inaugurazione della mostra “Maria sentiero di luce”. Verranno esposte le opere del pittore e scultore Giuliano Giuliani e quelle in cartapesta di Giorgio Bedei.
Interverranno Mons. Livio Corazza, vescovo di Forlì-Bertinoro, Davide Drei, sindaco di Forlì. 
La mostra, allestita in occasione della Festa della Madonna del Fuoco, rimarrà aperta fino al 10 febbraio secondo i seguenti orari: sabato e domenica 10.30 – 12.00 e 16.00 – 18.30; stessi orari per lunedì 4 febbraio. 
Ingresso libero.  

SANTARCANGELO DI ROMAGNA: PRESENTAZIONE DEL LIBRO “MILITARI EBREI IN ROMAGNA”

Sabato 26 gennaio 2019, alle ore 17.00, presso la Biblioteca Baldini, Santarcangelo – Stanza Antonio Baldini verrà presentato il libro “Militari ebrei in .Romagna. Tra Grande guerra e leggi razziali” di Alberto Gagliardo, Società Editrice Il Ponte Vecchio. Interverrà l’autore. 
Condurrà l’incontro Patrizia Di Luca.
Ingresso libero. 

SANT’ALBERTO DI RAVENNA: OMAGGIO A RAINER MARIA RILKE 

Sabato 26 gennaio 2019, alle ore 17.30, presso Casa Guerrini a Sant’Alberto, Ravenna, si svolgerà un nuovo appuntamento con gli Aperitivi Letterari proposti dall’Associazione culturale Il Glicine di Savarna (RA), in collaborazione con Istituzione Biblioteca Classense di Ravenna e il Patrocinio dell’Assessorato al Decentramento del Comune di Ravenna, dedicato a Rainer Maria Rilke. 
L’incontro si aprirà con alcuni versi del poeta che citano: “… Sii in questa notte della dismisura / magica forza all’incrocio dei tuoi sensi, / senso del loro incontro strano. / E se terrestrità ti ha dimenticato, / dì alla terra immota: io scorro. / Alla rapida acqua parla: io sono”. 
L’appuntamento è il primo della ventesima trilogia appositamente creata per Casa Guerrini dal titolo: “Gli aperitivi letterari”, che con cadenza mensile ha già realizzato ben 58 incontri dedicati alla poesia. Il titolo di questo ciclo è: “La trilogia dei poeti che ruppero con la naturalezza ed esplorarono se stessi superando, senza consolazione, le verità immanenti…”  e, come quelli precedenti, pone la poesia classica e/o contemporanea come elemento centrale e distintivo di una proposta letteraria che vuole riavvicinare il pubblico alla poesia e riportare la stessa a casa del poeta. 
I protagonisti dell’incontro saranno: Anna Maria Cortini, pianista, Della Del Cherico, soprano, Manuel Masiero, lettore “ad alta voce” e Matteo Nicolucci, poeta. Presenterà la serata Angelamaria Golfarelli (poeta e ideatrice del progetto). 
A conclusione aperitivo per tutti. Ingresso libero. Per informazioni cell. 3489508631.

FORLÌ: JOE DIBRUTTO LIVE 

Sabato 26 gennaio 2019, presso il Naima Club, via Somalia 2, Forlì, Giorgio Paganini e Super Disco Eventi, in collaborazione con Area 70 e Il Vizio delle Rose, presenteranno la prima festa dell’anno: Joe Dibrutto Live. Dopo il live, si potrà ballare con le magiche atmosfere musicali create dai DJs: 
Giorgio Paganini, Mirko Masetti e Davide Castagnoli.
Ingresso: donna 10 euro, uomo 12 euro. Tavolo con cena: donna 20 euro, uomo 22 euro. Menù fisso: primo, secondo, dolce.
Ore 20.30 ingresso riservato per la cena (su prenotazione). Ore 21.30 ingresso serata Disco. Ore 23.00 inizio spettacolo Live. A seguire djset anni ’70/’80.
Per info e prenotazioni: 3935419000.

DOVADOLA: ASPETTANDO PITUTÌ

Sabato 26 gennaio 2019, alle ore 21.00, presso il Teatro Comunale di Dovadola, piazzale della Vittoria 3, Denio Derni e Fabrizio Sirotti metteranno in scena lo spettacolo “Aspettnando Pitutì. Cent’anni e più di musica e cinematografo”.
 Pitutì, al secolo Giulio Vitali, storico gestore del cinema Verdi di Forlimpopoli, era nato il 12 Dicembre 1921. Entrato come garzone nella sala del cinema all’età di 9 anni a portare acqua e a vendere lupini, vi è rimasto a lavorare fino all’età di 88 anni, quando il grande sonno lo sorprese sotto il manifesto di “Luci della ribalta”. Come se la trama del film “Nuovo cinema paradiso” fosse ispirata a lui.
Alla fine dell’800 nasce il cinema. I fratelli Lumière produssero un singolo strumento che funzionava da camera e da proiettore, il “Cinématographe” che brevettarono il 13 Febbraio 1894. La prima pellicola venne girata con questo strumento il 19 Marzo 1895. Il film era “L’uscita dalle officine Lumière”.
Da allora questa invenzione straordinaria si è modificata riempiendo i sogni e l’anima di ognuno. E gli occhi lucidi e sorpresi del piccolo Pitutì, quando rimase a bocca aperta varcando per la prima volta la soglia del cinema.
Sul palco, a chiacchierare amichevolmente e a ricordare, saranno Denio Derni e Fabrizio Sirotti, alternando aneddoti a video-interviste a Giulio Vitali e spezzoni di film di successo, silenziati e accompagnati musicalmente alla maniera dei pianisti o delle orchestre d’antan del cinema muto.
Lo spettacolo mescolerà il bianco e nero dei tasti, il bianco e nero della fotografia del cinema dei primi anni e il colore della scrittura, della memoria, formando un unico racconto visivo e sonoro.
In scena sul palco, una piccola storia vera eppure straordinaria. La storia del cinema e del piccolo grande uomo del cinema Verdi.
Ingresso a pagamento. Per informazioni e prenotazioni 3397097952 – www.teatrodelleforchette.it

CASTIGLIONE DI RAVENNA: IL PASSATORE IN ROMAGNA 

Sabato 26 gennaio 2019, alle ore 20.45, presso la Sala Tamerici, via Vittorio Veneto 21, Castiglione di Ravenna, si terrà una serata dedicata al “Passatore in Romagna, le imprese banditesche di Stefano Pelloni nella Romagna dell’Ottocento”, a cura di Gianfranco Miro Gori, critico cinematografico e saggista. Nel corso dell’incontro Radames Garoia e Nivalda Raffoni leggeranno poesie sulla vita del Passatore scritte da diversi poeti romagnoli. Intermezzi musicali di Daniela 
Vallicelli, voce, e Leonardo Vallicelli, clarinetto e sax, che eseguiranno un repertorio di brani legati alla tradizione melodica, alle canzoni popolari italiane, al liscio romagnolo. 
Ingresso a offerta libera. Al termine momento conviviale. 

GALEATA: LA BANALITÀ DEL MALE 

Sabato 26 gennaio 2019, alle ore 21.15, presso il Teatro Carlo Zampighi di Galeata, Sandra Cavallini metterà in scena lo spettacolo “La banalità del male”.
Lo spettacolo si appoggia sui passi fondamentali de “La banalità del male” di Hannah Arendt, 
fra le più lucide menti della filosofia mondiale del secolo scorso. Il senso politico, sociale e didattico dell’adattamento teatrale è costituito sia dai contenuti storici e filosofici a cui si fa riferimento (gli stadi del criminale piano nazista, la progressiva scansione delle leggi razziali, l’insorgere del conflitto mondiale, il processo in Gerusalemme), sia dalla consapevolezza che la capacità di giudizio che ci distoglie dal commettere il male non deriva da una particolare cultura ma dalla capacità di pensare. Dove questa capacità è assente, là si trova la banalità del male.
Ingresso a pagamento. Per informazioni e prenotazioni 3383169741.

BERTINORO: LEGGI RAZZIALI E SPORT 

Domenica 27 gennaio 2019, alle ore 10:30, presso il Museo Interreligioso di Bertinoro, via Frangipane, in occasione della XIX Giornata della Memoria si svolgerà un convegno su “Leggi razziali e sport”. 
L’applicazione delle leggi razziali in ambito sportivo, aspetto poco conosciuto dal grande pubblico, rappresenta uno degli aspetti fondamentali per veicolare il razzismo nella società italiana. 
La relazione di Nicola Sbetti, docente di Storia dell’Educazione Fisica e delle Sport all’Università di Bologna, consentirà di approfondire questo aspetto, poco conosciuto, della politica razzista italiana. 
L’incontro è organizzato da Unitre di Bertinoro, in collaborazione con il Museo Interreligioso e con il patrocinio del Comune di Bertinoro. 
Ingresso libero. 

CESENA: PRESENTAZIONE DEL LIBRO “MILITARI EBREI IN ROMAGNA”

Domenica 27 gennaio 2019, alle ore 10.30, presso la Sala Lignea della Biblioteca Malatestiana di Cesena, in occasione del Giorno della Memoria verrà presentato il libro “Militari ebrei in Romagna. Tra Grande Guerra e leggi Razziali” di Alberto Gagliardo, Società Editrice Il Ponte Vecchio. Insieme all’autore interverrà Elide Giordani, giornalista. 
Ingresso libero.  

FAENZA: LE TRADIZIONI POPOLARI IN ROMAGNA PER SANT’ANTONIO 

In occasione della ricorrenza di Sant’Antonio Abate (17 gennaio), la guida turistica Chiara Macherozzi organizzerà una visita guidata dedicata a Sant’ Antonio e alle usanze che vigevano un tempo per questa ricorrenza. La visita si svolgerà domenica 27 gennaio 2019, con inizio alle ore 14.30, al Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza alla scoperta delle opere dove sono raffigurati santi e animali.
Iniziativa a pagamento e su prenotazione obbligatoria. Si  effettuerà solo al raggiungimento di un quorum minimo di prenotazioni pervenute al 3498087330 entro il venerdì precendente alla data dell’appuntamento.  

FRATTA TERME: PRESENTAZIONE DEL LIBRO “NON TUTTI SANNO CHE IN EMILIA ROMAGNA”

Domenica 27 gennaio 2019,  alle ore 15.30, presso il Grand Hotel “Terme della Fratta”, via Loreta 238, Fratta Terme, nell’ambito dei Pomeriggi del Bicchiere verrà presentato il libro “Forse non tutti sanno che in Emilia Romagna” di Paolo Cortesi, Newton Compton Editori.
A seguire la musica con il Trio Almaviva: Elena Canarecci, flauto, Angelo Testori, violino, Gilberto Russo, chitarra. Per gli assaggi dei vini e dei sapori saranno presenti con i loro prodotti l’Azienda Colombina e la Dispensa&Cucina OSTA! by Mambelli.
Ingresso libero.

FORLIMPOPOLI: PRESENTAZIONE DEL LIBRO “IL GRANDE LIBRO DEI RUM” 

Domenica 27 gennaio 2019, alle ore 15.30, presso Casa Artusi, via Andrea Costa, Forlimpopoli, per le Domeniche delle Mariette verrà presentato il libro “Il grande libro dei rum” di Davide Staffa. 
Ingresso libero.  

FORLÌ: CONCERTO PER LA MEMORIA 

Domenica 27 gennaio 2019, alle ore 16.00, presso il Salone Comunale, piazza Saffi 8, Forlì, concerto della Banda Città di Forlì in occasione del Giorno della Memoria. 
Ingresso libero. 
RAVENNA: ANGELI E FARFALLE NEL GIORNO DELLA MEMORIA 

Domenica 27 gennaio, alle ore 16. 00, nella Sala Martini del Mar / Museo d’Arte della città di Ravenna ,via di Roma, 13, si terrà l’ appuntamento  “Ènzul e parpài: angeli e farfalle nella Giornata della memoria. Arte, poesia, mosaico e dialetto romagnolo contro i muri della guerra”. 
In programma e in anteprima assoluta, la presentazione del  cortometraggio “Ènzul e parpài”, realizzato da Claudio Tedaldi e da  un gruppo di giovanissimi ragazzi e ragazze  del progetto  “Lavori in Comune” (“SPiV toons”). 
Attraverso un’accurata e originale tecnica con le tessere del mosaico ravennate, vengono rappresentate due toccanti poesie in dialetto romagnolo: “I mur dla gvëra” di Nevio Spadoni, tratto dalla raccolta “Poesie (1985-2017)” edita da “Il Ponte Vecchio” e “La farfala” di Tonino Guerra da “I bu. Poesie romagnole”, edito da Rizzoli. In pochi  minuti  di animazione filmata si affrontano in modo emozionante “i muri”, gli orrori e la brutalità insensata della guerra, la prigionia e la fame, ma anche la liberazione e la felicità di riscoprire anche in sé stessi un’umanità che sembrava svanita. Il filmato  prende vita dai  temi introdotti da Nevio Spadoni e dalle origini della celebre poesia di Tonino Guerra,  prigioniero nel campo di Troisdorf, in Germania, insieme a “e’ dutòr” di S. Pietro in Vincoli Gioacchino Strocchi, altro faro della poesia romagnola di cui Guerra fu amico ed estimatore. 
Al pomeriggio dedicato all’incontro ed al ricordo interverranno: Andrea Baroncini, Assessore al Decentramento del Comune di Ravenna e responsabile del progetto “Lavori in Comune”; Claudio Tedaldi e il gruppo dei giovani autori ed autrici  del filmato, che racconteranno i motivi delle loro scelte artistiche e culturali; Nevio Spadoni, poeta e drammaturgo, recente vincitore del prestigioso Premio speciale della giuria “Salva la tua lingua locale”, a Roma in Campidoglio, per “Poesie (1985 -2017)”, Cesena Il Ponte Vecchio, 2017; Bruna Tabarri della direzione ANPI Ravenna, a sottolineare l’importanza di coinvolgere i giovani attraverso l’arte per riflettere sulla memoria delle tragedie vissute; Carla Fabbri, Presidente dell’ Istituto “Friedrich Schürr” per la tutela del dialetto romagnolo, che da anni collabora e supervivisiona il lavoro linguistico dei giovani artisti; Maurizio Tarantino, Direttore del MAR, che ospita l’evento e che, poche settimane fa, ha consegnato agli stessi autori il 2° premio del #myRavenna video Contest per il corto “La farfalla”. L’iniziativa, promossa dal Comune di Ravenna, è  inserita nel programma  di iniziative ”27 Gennaio Giornata della Memoria” creato per onorare e ricordare le vittime dell’olocausto. L’appuntamento è ad ingresso libero ed aperto a tutta la cittadinanza

CESENA: DIALOGO SU RENATO SERRA 

Domenica 27 gennaio 2019, alle ore 16.00, presso la Casa Museo Renato Serra, viale Carducci 29, Cesena, appuntamento con Pier Guido Raggini e Roberto Greggi in dialogo sulla figura di Renato Serra, ultimo degli eventi collaterali della mostra Fragilis Mortalitas – Renato Serra: “Gli affetti ai tempi della guerra”. I due ospiti rifletteranno insieme sull’attualità del messaggio di Serra, intellettuale e coscienza inquieta del secolo breve. 
Ingresso libero. 

FORLÌ: LA FAMIGLIA ULMA 

Domenica 27 gennaio 2019, alle ore 18.00, presso la Sala conferenze, chiostro di San Mercuriale, piazza Saffi 17, Forlì, si svolgerà un incontro dedicato alla storia della famiglia polacca degli Ulma che era composta da nove componenti, sterminati dai nazisti per aver aiutato gli ebrei, per i quali è in corso una causa di beatificazione. 
Interverrà Witold Burda, postulatore della causa di beatificazione dei Santi in Vaticano.  
Ingresso libero. 

RAVALDINO IN MONTE: CONCERTO 

Domenica 27 Gennaio 2019, alle ore 18.00, presso il Circolo Arci Area Sismica, via Le Selve 23, Ravaldino in Monte, Forlì, si terrà un concerto di Giancarlo Schiaffini, trombone, Walter Prati, violoncello, Francesca Gemmo, pianoforte, Sergio Armaroli, vibrafono.
Dopo il concerto che il pianista Ciro Longobardi tenne nel 2011, splendidamente documentato nel cd edito da Stradivarius, Area Sismica torna a occuparsi degli Exercises d’improvisation di Luc Ferrari, questa volta attraverso l’interpretazione di un quartetto di altri importanti protagonisti della musica del presente, di cui vi è già traccia nel cd prodotto dall’etichetta Dodicilune.
Ingresso 12 euro. Area Sismica è un circolo Arci. Per informazioni consultare il sito www.areasismica.it

FORLÌ: CONCERTO DEL TRIO MAREA 

Domenica 27 gennaio 2019, alle ore 18.30, presso il Circolo della Scranna, corso Garibaldi 80, Forlì, il Trio Marea terrà unconcerto dal titolo “La calda musica del sole”. 
L’iniziativa dall’Associazione Armònia, direzione artistica Filomena De Pasquale. 
Ingresso libero. 

SANTA SOFIA: GIOBBE. STORIA DI UN UOMO SEMPLICE 

Domenica 27 gennaio 2019, alle ore 21.00, presso il Teatro Mentore di Santa Sofia, Roberto Anglicani metterà in scena lo spettacolo “Giobbe. Storia di un uomo semplice”. 
Lo spettacolo è tratto dall’omonimo romanzo di Joseph Roth, è un racconto teatrale tragicomico proprio come la vita, dove si ride e si piange, si prega e si balla, si parte, si arriva e si ritorna, si muore in guerra e si rinasce.
Ingresso gratuito.

SEGNALAZIONE 
PROGETTO RIPA 2019 “ ARMATI MIO CUORE” – 1° Edizione Bando di concorso per immagini e grafica

Nell’ambito delle commemorazioni previste per l’anniversario dell’eccidio di via Ripa,  che culmineranno con lo spettacolo “Armati mio cuore Le ragazze di via della Ripa”, presso il teatro Diego Fabbri e una serie di interventi nelle scuole, oltre alle consuete celebrazioni sul luogo della strage, l’ANPI bandisce un concorso per immagini e opere grafiche per sensibilizzare sia i cittadini forlivesi che gli studenti delle scuole secondarie sull’importante evento forlivese del 1944. Il concorso è diviso in due sezioni, una aperta a tutti, una limitata agli iscritti a scuole secondarie di II grado. Il formato massimo delle opere sarà di 70 x100 cm. 
I premi previsti – 3 per ciascuna categoria – saranno di 300 euro per il primo classificato, 200 per il secondo, 100 per il terzo. I partecipanti potranno richiedere  il bando via mail o ritirarlo presso la sede ANPI di Forlì, in via Albicini 25, dal lunedì al venerdì dalle 10,30 alle 12,30. La consegna degli elaborati – da effettuarsi entro le ore 12:00 del 15 febbraio 2019 –  potrà avvenire, se in digitale, tramite e-mail all’indirizzo: info@anpiforli.it, oppure tramite spedizione postale all’indirizzo: A.N.P.I., via Albicini,25 Forlì, oppure con consegna diretta presso la sede.
Per informazioni 054328042.

Commenta con Facebook
Gabriele Zelli

Gabriele Zelli

Gabriele Zelli è nato a Forlì il 5 marzo 1953. Da circa trent'anni si occupa in modo continuativo di cultura, sport e di attività sociali. Per Romagnapost, insieme a Marco Viroli, cura una rubrica intitolata "pillole forlivesi" dedicate alla storia della città. 

Lascia un Commento...