Fuochi d’artificio in politica

Ci sono cinque progetti che i sondaggista dovranno testare entro gennaio

Nel futuro prossimo quale sarà il quadro politico italiano? Al momento credo che nessuno sia in grado di dare una risposta. Una cosa però appare certa: sarà diverso da quello attuale. Ho sempre ritenuto che sia difficile pensare che possa durare l’egemonia Lega/5Stelle. I due partiti,  nonostante qualche scricchiolio, continuano ad avere un gradimento importante grazie anche alla impalpabilità dell’opposizione. Situazione sottolineata e denunciata nei giorni scorsi anche da Lucia Annunziata su Huffingtonpost.

Però su questo fronte potrebbero esserci dei movimenti. Ho sempre pensato che dell’attivismo potesse essere uno scenario possibile e ne sono più convinto dopo aver letto un’intervista ad Alessandra Ghisleri, sondaggista di fiducia di Berlusconi. L’ho letta sul web, purtroppo, per errore, non ho appuntato da dove l’ho estratta e quindi non sono in grado di citare la fonte. Ma posso garantire che si tratta di una testata giornalistica. Leggo solo quelle.

La sondaggista premette che “solo il 38% degli italiani crede che il governo durerà cinque anni”.  Poi la confidenza: “Nel mese di gennaio – ha detto – dovrò sondare la consistenza di cinque progetti di partiti che puntano ad occupare il centro”. Da lì possono arrivare grosse sorprese. La chiosa finale era del giornalista, non di Alessandra Ghisleri.

Impossibile sapere di cosa si tratta. Ma la sensazione è che non tarderemo a scoprirlo. Soprattutto se qualcuno di questi cinque progetti vorrà scendere in campo per le elezioni Europee.


Cesena – (Photo credits: https://www.flickr.com/photos/ziowoody/)

Del resto, che per i partiti di opposizione ci sia spazio è testimoniato da un sondaggio di  Bimedia che oggi è stato ripreso dall’edizione online di Libero. Attesta il continuo calo dei 5Stelle, ora stimati al 24,8%. Ma sottolinea che vanno malissimo il Pd al 16,8% e Forza Italia addirittura al 7,3%. Mentre c’è un dato che fa riflettere: +Europa di Emma Bonino è stimata al 4,2 per cento.

Il che, secondo me, significa che di spazio all’opposizione ce ne è e anche tanto. Ma che gli elettori sono alla ricerca di una proposta interessante. Un porto nel quale approdare che potrebbe essere anche lo sbarco ideale per buona parte del grandissimo numero di indecisi che, secondo gli ultimi sondaggi, superano il quaranta per cento.

Commenta con Facebook
Davide Buratti

Davide Buratti

Davide Buratti, giornalista professionista, fondatore della Cooperativa Editoriale Giornali Associati che pubblica il Corriere Romagna, di cui dal 1994 e per 20 anni è stato responsabile della redazione di Cesena. Oggi in pensione scrive di politica, economia e attualità a 360 gradi nel suo blog per Romagna Post. Per contatti utilizzate il box commenti sotto gli articoli. 

Lascia un Commento...