Ecco come Coop fa approvare i prodotti ai propri soci

Nel punto vendita “I Portici” di Forlì, l'unico per la provincia Forlì-Cesena, i soci volontari hanno dato il via ai test per i biscotti “Vivi verde al farro con gocce di cioccolato” raccogliendo il parere di almeno 100 tester (soci Coop e familiari che hanno dovuto esibire l'apposita tessere) che sono stati messi alla prova con un questionario anonimo in modo facile e veloce.

(foto di Fabio Blaco)

In occasione dei festeggiamenti per il 70°anniversario dei prodotti a marchio Coop, anche nel territorio di Forlì sabato 6 ottobre è andata in scena la giornata straordinaria di “Approvato dai soci”, un’occasione per sottolineare quanto per Coop Alleanza 3.0 sia importante il parere dei soci.

In particolare nel punto vendita “I Portici” di Forlì, l’unico per la provincia Forlì-Cesena, i soci volontari hanno dato il via ai test per i biscotti “Vivi verde al farro con gocce di cioccolato” raccogliendo il parere di almeno 100 tester (soci Coop e familiari che hanno dovuto esibire l’apposita tessere) che sono stati messi alla prova con un questionario anonimo in modo facile e veloce.

Ad accompagnare i soci durante il test c’erano i soci volontari del Consiglio di zona Forlì-Meldola di Coop Alleanza 3.0 , formati appositamente per seguire questa importante iniziativa per la valutazione dei prodotti: una modalità partecipativa dei soci nelle scelte delle cooperative e che viene utilizzata da anni per mantenere alta la qualità dei prodotti.«Nel nostro caso specifico i biscotti saranno valutati in tre diversi territori – spiega Nicoletta Casadei, presidente del Consiglio di zona Forlì-Meldola -. Se il prodotto, al termine del test riceverà una valutazione di almeno 6,5 punti, verrà contrassegnato dal marchio “Approvato dai soci”. In caso contrario il prodotto sarà sottoposto ad ulteriori verifiche riconsegnandolo alla ditta per effettuare delle migliorie. Ricordo comunque che l’iniziativa è rivolta ai soci, persone quindi che abitualmente conoscono già il prodotto a marchio Coop».

Per ringraziare coloro che hanno deciso di prendere parte a questa iniziativa e per il tempo che hanno dedicato al test, è stato consegnato loro un pacco di pasta “Fior fiore” da gr. 500, altro marchio di qualità Coop. «Nella fattispecie si tratta di prodotti buoni e certificati – conclude Casadei – e che rispecchiano i valori di Coop: ovvero un controllo attento delle filiere che seleziona fornitori costantemente monitorati sia dal punto di vista analitico che ispettivo. Questo consente ai prodotti di avere una certificazione Coop dove il consumatore, oltre ad avere un ottimo rapporto qualità prezzo, può essere sicuro anche dal punto di vista sanitario per le materie prime utilizzate». “Approvato dai soci” è stata la prima iniziativa sia a livello locale che nazionale.

(Articolo dal n.10/2018 della Romagna Cooperativa)

Commenta con Facebook

Lascia un Commento...