Jovanotti al Bonci e gli altri eventi di ottobre 2018 a Forlì-Cesena

Lunedì 8 ottobre 2018, alle ore 18.00, presso il Teatro Bonci di Cesena, anteprima di "Ciò che rende umani", ciclo di appuntamenti promosso dal Teatro Valdoca, con Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti, che dialogherà con Mariangela Gualtieri, poetessa, intorno alla forza della parola, all'italiano come luogo amato, all'urgenza dell'espressione, alla ricerca di splendore.

 

CESENA: LORENZO JOVANOTTI IN DIALOGO CON MARIANGELA GUALTIERI

Lunedì 8 ottobre 2018, alle ore 18.00, presso il Teatro Bonci di Cesena, anteprima di “Ciò che rende umani”, ciclo di appuntamenti promosso dal Teatro Valdoca, con Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti, che dialogherà con Mariangela Gualtieri, poetessa, intorno alla forza della parola, all’italiano come luogo amato, all’urgenza dell’espressione, alla ricerca di splendore.
Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria 3346945465.

CASTIGLIONE DI RAVENNA: CORSO DI FILOSOFIA

Lunedì 8 ottobre 2018, alle ore 18.30, presso la sede dell’Associazione Culturale Castiglionese Umberto Foschi, via Zattoni 2/a, Castiglione di Ravenna, si terrà la prima lezione del corso di filosofia tenuto da Francesco Postiglione. Tema dell’incontro: “IL problema del principio. Talete, Anassimandro Anassimene”.
Al termine apericena offerto dall’Associazione. Partecipazione libera.

FORLÌ:SEDICICORTO INTERNAZIONAL FILM FESTIVAL

Proseguirà fino a sabato 13 ottobre il Sedicicorto International Film Festival.
Per informazioni sul programma consultare il sito www.sedicicorto.it

FORLÌ: CI VUOLE UN FISICO BESTIALE

Lunedì 8 ottobre 2018, alle ore 21.00, presso il Salone Comunale, piazza Saffi 8, Forlì, per il secondo ciclo di incontri “Figurine di Sport” si terrà un incontro dal titolo “Ci vuole un fisico bestiale. Dove si parla di un mondo parallelo che non è tale”. Interverranno don Erio Castellucci, arcivescovo della Diocesi di Modena-Nonantola, Pompeo Barbieri, campione di nuoto paraolimpico, Gianluca Laghi, atleta di handbike. Coordinerà l’incontro Marco Viroli.
Ingresso libero.

FORLÌ: RUSSIA, VIAGGIO NELLA STORIA DI UN GRANDE PAESE

Lunedì 8 ottobre 2018, alle ore 21.00, presso la sede del Romagna Camper Club, via Dragoni 75/m, Forlì, si svolgerà una serata dedicata alla proiezione di audiovisivi. Loredana Lega e Ivano Magnani presenteranno “Russia, viaggio nella storia di un grande paese”, un itinerario che va da San Pietroburgo a Mosca passando per le antiche città dell’Anello d’Oro. Un insieme d’arte, storia e imponenza che lasciano un segno nella memoria.
Ingresso libero.

FORLÌ: PROIEZIONE DEL FILM “IMAGINE”

Lunedì 8, martedì 9 e mercoledì 10ottobre 2018, alle ore 21.00, presso il Cinema Astoria, viale dell’Appennino 313, Forlì, verrà proiettato il film del 1972 “Imagine”, interpretato e diretto da John & Yoko, restaurato ed interamente rimasterizzato.
Ingresso a pagamento.

CERVIA: FRATELLI KARAMAZOV

Mercoledì 10 ottobre 2018, alle ore 17.00, presso la Biblioteca Comunale di Cervia, il Gruppo Lettori coraggiosi affronterà il romanzo russo “I fratelli Karamazov”, il più grandioso che mai sia stato scritto. L’episodio del Grande Inquisitore è uno dei vertici della lettura universale, un capitolo di bellezza inestimabile.
Per informazioni 0544979384.

FORLÌ: GUSTO MUSEO? AL MUSEO CON GUSTO

Mercoledì 10 ottobre 2018, alle ore 18.30, presso Palazzo Sassi Masini, via Sassi 17, Forlì, Micaela e Matteo, ricercatori Slow Food, condurranno un’esplorazione sensoriale dal titolo “Gusto museo? Al museo con gusto”.
Ingresso libero. Per informazioni www.fantariciclando.it

MELDOLA: FRANCESCO TESEI – HUMAN

Da mercoledì 10 a domenica 14ottobre, presso il Teatro Dragoni di Meldola, il mentalista forlivese Francesco Tesei terrà prove aperte al pubblico del nuovo spettacolo “Human”.
Ingresso a pagamento. Per prenotazioni 045364300

FORLÌ: LE FORESTE VETUSTE, PATRIMONIO DELL’UMANITÀ NEL PARCO DELLE FORESTE CASENTINESI

Mercoledì 10 ottobre 2018, alle ore 21.00, presso la Sala Assemblee del Foro Boario, piazzale Foro Boario 7, Forlì, nell’ambito del ciclo di incontri “Cultura, natura, sicurezza nel nostro Appennino promosso dal Gruppo Trekking Forlì, Nevio Agostini e Davide Alberti terranno una conversazione su: “Le foreste vetuste, patrimonio dell’Umanità nel parco delle Foreste Casentinesi”.
Le faggete vetuste del Parco Nazionale e la Riserva Integrale di Sasso Fratino sono entrate, nel luglio 2017, a far parte del patrimonio mondiale dell’UNESCO. Nell’occasione verranno presentati un video e un libro per conoscere il valore storico naturalistico di questi straordinari luoghi.
Ingresso libero.

PISIGNANO-CANNUZZO DI CERVIA: PRESENTAZIONE DEI LIBRI “PER FÈM CURAG” E “STÉ DIALET”

Mercoledì 10 ottobre 2018, alle ore 20.30, presso la sede del Centro sociale di Pisignano-Cannuzzo, via Zavattina 6/d, Pisignano, Cervia, verranno presentati i libri “Per fém curag”, 90 poesie in dialetto romagnolo di Ruffillo Budelacci, e “Sto dialet”, poesie 1997-2015 di Dino Pieri, a cura di Maria Assunta Biondi.
Ingresso libero.

CASTIGLIONE DI RAVENNA: FORESE ARTE FESTIVAL

Giovedì 11 ottobre 2018, alle ore 21.00, presso la Sala Tamerici, via Vittorio Veneto 21, Castiglione di Ravenna, nell’ambito della presentazione della stagione dei teatri di Ravenna, si svolgerà la premiazione dei racconti legati alla Stagione teatrale 2017/2018 del concorso “Critici per caso”. Nel corso dell’incontro verrà presentato il laboratorio della “Non scuola” del Teatro delle Albe rivolto agli alunni della scuola primaria.
Ingresso libero.

CESENA: LA SALUTE NELLA ROMAGNA DELL’OTTOCENTO. IL CASO DELLA PELLAGRA

Venerdì 12 ottobre 2018, alle ore 15.30, presso la Sala Lignea della Biblioteca Malatestiana di Cesena, si svolgerà un convegno, organizzato dalla Fondazione Italia Argentina “Emilio Rosetti”, su: “La salute nella Romagna dell’Ottocento. Il caso della pellagra”. Dopo l’introduzione a “La Romagna” di Emilio Rosetti a cura di Chiara Arrighetti, interverranno: Carla Giovannini, Omar Mazzotti, Giancarlo Cerasoli, Matteo Banzola, che relazioneranno rispettivamente su: “La pellagra in Romagna”; “Agricoltura e pellagra”; “I medici e la pellagra”; “La pellagra in manicomio”. Coordinerà l’incontro Maurizio Castagnoli, presidente della Fondazione Rosetti.
Tra le pagine de “La Romagna. Geografia e storia” di Emilio Rosetti (1894) è possibile individuare una serie nutrita di voci tematiche; voci che affrontano gli interessi vitali della regione. Particolarmente attento ai temi sociali, intesi nel senso più lato, l’autore analizza con la consueta concretezza anche la situazione sanitaria sul finire del XIX secolo. Tra le malattie endemiche non tralascia di nominare la pellagra che “si spera di veder fra non molto scomparire del tutto”.
Questa morbosa afflizione, come la malaria, il tifo e la tubercolosi, era una patologia molto grave, ampiamente diffusa nella Romagna dell’Ottocento. Determinata dall’estrema miseria, costringeva i braccianti ad alimentarsi per molti mesi esclusivamente con polenta, priva di vitamina B3 e povera di triptofano.Le conseguenze erano drammatiche.
Il convegno organizzato dalla Fondazione Italia Argentina-Emilio Rosetti, riallacciandosi a uno degli articoli più interessanti trattati da Rosetti nella sua opera, si prefigge lo scopo di mettere in luce la diffusione della malattia nel territorio romagnolo e di analizzare le misure messe in opera per combatterla fino alla sua scomparsa, avvenuta nei primi decenni del Novecento. Si analizzeranno le trasformazioni del paesaggio agrario, dell’economia, del lavoro, dell’alimentazione e delle conoscenze mediche che hanno influito sulla comparsa, diffusione e riduzione di quella patologia, ripercorrendo le vicende dei pellagrosi che spesso finivano disperatamente la loro esistenza nei manicomi.
Ingresso libero.

CESENATICO: PRESENTAZIONE DEL LIBRO “IL MARE NON È UN CAMPO DI GRANO”

Venerdì 12 ottobre 2018, alle ore 17.00, presso il Palazzo del Turismo “Primo Grassi”, viale Roma 112, Cesenatico, verrà presentato il libro “Il mare non è un campo di grano”, curato e realizzato da Davide Gnola, direttore del Museo della Marineria e della Biblioteca Comunale, per conto della locale Cooperativa Casa del Pescatore. Insieme all’autore interverranno Vittorio Emiliani, giornalista e scrittore, che ha scritto la prefazione del volume, Giuliano Pagliarani e Mario Drudi, rispettivamente presidente e segretario della Cooperativa.
Il libro trae spunto e ispirazione da una serie di interviste, effettuate in larga parte nei primi anni duemila, a pescatori della marineria di cesenaticense, per lo più già allora in età avanzata, da parte del compianto Giorgio Calisesi, già segretario della Cooperativa Casa del Pescatore, e da Antonio Lombardi, giornalista del Corriere di Romagna, ed è un interessante lavoro di recupero della memoria della marineria di Cesenatico e quindi della stessa città. Dal racconto semplice e spontaneo delle persone intervistate, oggi in gran parte decedute, che ripercorre esperienze professionali, ma anche vicende personali che vanno ad intrecciarsi con la cosiddetta “grande storia”, emerge in maniera molto efficace un modo di affrontare e di vivere il mestiere di pescatore e la vita in mare. Un mestiere pieno di fascino, molto diverso da quello di oggi essendosi profondamente trasformato, come pure, più in generale, si sono modificate nel corso del tempo le condizioni sociali e la vita della comunità attorno alle aste del Porto Canale.
Infine, nel libro, Giorgio Calisesi racconta, in un’intervista realizzata prima della sua morte, del profondo legame che aveva con il mondo aspro, ma autentico dei marinai di Cesenatico, dell’amore per la vita lungo il Canale e del suo rimpianto di sentirsi una sorta di “uomo di mare mancato”, in quanto privo di attitudine, come lui diceva.
Ingresso libero.

CESENA: DALL’UNO AL DUE E RITORNO

Venerdì 12 ottobre 2018, alle ore 17.00, presso il Palazzo del Ridotto, Cesena, per il ciclo di incontri “Ciò che rende umani”, promosso dal Teatro Valdoca, il filosofo Umberto Curi terrà una conferenza dal titolo “Dall’uno al due e ritorno. Il mito dell’androgino in Platone”.
Ingresso libero.

CESENA: 1938, L’ANNO DELLE LEGGI RAZZIALI

Venerdì 12 ottobre 2018, alle ore 17.30, presso la Sala Dradi Maraldi della Fondazione Cassa di Risparmio, via Tiberti 5, Cesena, Enzo Gentile, professore emerito dell’Università La Sapienza, terrà una conferenza su “1938 l’anno delle leggi razziali in Italia”. Introdurrà Alberto Gagliardo, Istituto. Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea di Forlì-Cesena.
Ingresso libero.

FORLÌ: INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA “HALF DINAR”

Venerdì 12 ottobre 2018, alle ore 18.30, presso ExAtr, ingresso via Ugo Bassi 12, Forlì, si terrà l’inaugurazione della mostra “Half Dinar” di Flavio Favelli, un progetto a cura di Davide Ferri, organizzazione e produzione Città di Ebla. A seguire, alle ore 20.00, visita alla Collezione Verzocchi a Palazzo Romagnoli, via Albicini 12, Forlì. Per informazioni 3208019226.
La mostra sarà visitabile su appuntamento da lunedì al venerdì, fino al 30 novembre, dalle 14.30 alle 18.00. Ingresso libero. Per informazioni e prenotazioni 3208019226.

FORLIMPOPOLI: ALIMENTAZIONE E TUMORE ALLO STOMACO

Venerdì 12 ottobre 2018, alle ore 20.30, presso il Museo Archeologico Tobia Aldini, piazza Fratti, all’interno della Rocca, Forlimpopoli, per il ciclo “Conversazioni al MAF”, Luca Saragoni, anatomopatologo, AUSL della Romagna, terrà una conferenza su “Alimentazione e tumori allo stomaco”.
Ingresso libero.

LONGIANO: GIORNATA DEL CONTEMPORANEO E FAMIGLIE AL MUSEO

Sabato 13 ottobre 2018, dalle 10.00 alle 19.00, in occasione della XIV edizione della Giornata del Contemporaneo, sarà possibile visitare le collezioni permanenti della Fondazione Tito Balestra ospitare presso il Castello Malatestiano di Longiano. In mostra, tra le altre, opere di Mafai, Rosai, De Pisis, Morandi, Guttuso, Vespignani, Bartolini, Zancanaro, Campigli, Sironi, Vangelli, Chagall, Kokoschka, Matisse, Heckel.
Il giorno successivo, domenica 14 ottobre, in occasione della Giornata nazionale delle Famiglie al Museo, la Fondazione sarà visitabile secondo il consueto arario 10.00 – 12.00 e 15.00 – 19.00. Nell’occasione saranno in programma inziative varie per coinvolgere grandi e bambini.
Per informazioni sulle due giornate visitare il sito www.fondazionebalestra.org.

SANTA SOFIA: LE SCULTURE DI MAURO STACCIOLI

Sabato 13 ottobre 2018, alle ore 16.00, presso il Parco della Resistenza, Santa Sofia, si terrà l’inaugurazione dell’opera “Le ruote – Santa Sofia ’93”, recentemente sottoposta a un importante e delicato intervento di restauro. A seguire, presso la Sala Sandro Pertini, interventi di Daniele Valbonesi e Isabel Guidi, rispettivamente sindaco e assessore alla cultura del Comune di Santa Sofia, Caterina Mambrini, direttore della Galleria d’arte contemporanea Vero Stoppioni, Simona Santini, associazione Archivio Mauro Staccioli di Firenze, Claudio Leombroni, dirigente IBC Emilia-Romagna. Ai loro interventi seguiranno le relazioni di Antonella Salvi, responsabile Settore Conservazione IBC Emilia-Romagna, Renato Barilli, storico dell’arte, e Antonio Presti, fondatore di Fiumana d’Arte, rispettivamente su: “La sfida di un restauro singolare”, “Il Parco di Santa Sofia. Arte e natura in una felice integrazione”, “La Resilienza della Bellezza”.
A seguire momento conviviale. Partecipazione libera. .

BERTINORO: CAPISALDI DI MEMORIA DELLA GRANDE GUERRA

Sabato 13 ottobre 2018, alle ore 16.30, presso la Sala del Popolo, Residenza Municipale, piazza della Libertà, Bertinoro, nell’ambito del ciclo di incontri “La Grande Guerra e la sua eredità” promosso dalle Accademie dei Benigni, degli Imperfetti e degli Incamminati, Marino Biondi, Università di Firenze, terrà una conversazione su: “Capisaldi di memoria della
Grande Guerra: Giuseppe Prezzolini, “Tutta la guerra” (1918), “Francesco Formigari. La letteratura di guerra in Italia” (1935).
Ingresso libero.

FORLÌ: INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA “FRANCESCO GIULIARI – ANTOLOGIA”

Sabato 13 ottobre 2018, alle ore 17.00, presso la Galleria Farneti, via degli Orgogliosi 7/9, Forlì, si terrà l’inaugurazione della mostra di pittura “Francesco Giuliari – Antologia”. Pittore e incisore di origine veneta, ma di adozione forlivese, Giuliari ha esposto in numerose mostre in Italia e all’estero; l’ultima, importantissima, presso i Musei San Domenico lo scorso anno. La sua arte è stata definita colta, perché ha sempre considerato il fare artistico in stretto rapporto con le altre manifestazioni del sapere umano, con la poesia e la letteratura, senza mai rinunciare ad un sottile velo di ironia.
La mostra sarà visitabile fino al 7 novembre secondo i seguenti orari: dalle 10.00 alle 12.30 e daĺle 16.30 alle 19.30; chiuso il giovedì e la domenica. Ingresso libero. Per informazioni 054330337.

FORLÌ: CHE L’UOMO RESTI UOMO

Sabato 13 ottobre 2018, alle ore 17.00, presso la Basilica di San Mercuriale, piazza Saffi, Forlì, per il ciclo di incontri “Che l’uomo resti Uomo” promosso dall’Associazione Culturale “San Mercuriale” e dal Centro Diocesano per la Cultura, Donata Luiselli, antropologa molecolare, Università di Bologna, terrà una conferenza su: “Che l’uomo resti Uomo. Dalla pecora Dolly agli scimpanzé”.
Ingresso libero. Per informazioni 0547362628.

PIEVEQUINTA DI FORLÌ: TUO IL SOGNO, MIA LA FERITA

Sabato 13 ottobre 2018, alle ore 17.00, presso PVQ322, via Cervese 222, Pievequinta, Forlì, per la quattordicesima Giornata del Contemporaneo promossa da AMACI si terrà l’inaugurazione della mostra collettiva “Tuo il sogno, mia la ferita”, a cura di Federica Fiumelli, con lavori degli artisti Alessandra Gellini, Monica Camaggi, Laura Guerinoni, Oreste Baccolini, Roberto Dapoto.
Partendo da una rilettura del film “Shutter Island” di Martin Scorsese, basato interamente sull’imbroglio che alimenta l’illusione del protagonista, la mostra vuole riflettere sull’ambiguità e la duplicità di senso che accompagna la parola “trauma” dal greco “ferita”; in tedesco, invece “traum” è “sogno”.
Ingresso libero.

FORLÌ: APPRODI E GABBIANI. I LUOGHI PARLANO

Sabato 13 ottobre 2018, alle ore 17.30, presso Palazzo Sassi Masini, via Sassi 17, Forlì, per la quattordicesima Giornata del Contemporaneo AMACI, si terrà un work in progress dell’artista Luigi Impieri dal titolo “Approdi e gabbiani, i luoghi parlano”.
Ingresso libero. Per informazioni www.fantariciclando.it

FORLÌ: ROSSINI E IL TRIONFO DELLA “FELICITÀ FELICITÀ FELICITÀ”

Sabato 13 ottobre 2018, alle ore 21.00, presso la Sala San Luigi, via Luigi Nanni 12, Forlì, si terrà un evento in collaborazione con l’Istituto Musicale Angelo Masini in occasione del 150° della morte di Gioacchino Rossini dal titolo “Rossini e il trionfo della “Felicità, Felicità, Felicità”. Vittoria Magnarello, soprano, Haoran Feng, baritono, accompagnati al pianoforte da Pia Zanca, eseguiranno brani di Gioacchino Rossini. Condurrà la serata Marinella Ramazzotti.
Ingresso libero.

FORLÌ: FORLÌ OPEN MUSIC

Sabato 13 e domenica 14 ottobre, presso l’ex Chiesa di San Giacomo, piazza Guido da Montefeltro, Forlì, si svolgerà la terza edizione di “Forlì Open Music”, manifestazione musicale promossa da Area Sismica. Per sabato 13 il programma prevede, alle ore 20.30, il concerto di Enrico Pace & Igor Roma, alle 21.45 quello di Irvine Arditti (GB) e a seguire quello dei DKV (USA).
Domenica 14 i concerti avranno inizio alle ore 15.00 donnl’Open Day degli Istituti Musicali di Forlì, per proseguire, alle ore 17.30, don Yannis Kyriakides & Andy Moor (GR, GB) e alle 18.15 dei The Necks (AUS). La rassegna sarà conclusa dall’Open Border (ITA, USA): Livio Ceccarelli, Gianni Trovalusci, Hamid Drake, Ken Vandermark.
Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

VALLI DEL SENIO E DEL LAMONE: SUI CRINALI OMBROSI

Per domenica 14 ottobre 2018 il Gruppo Trekking Forlì organizzerà un’escursione sui “crinali ombrosi tra le valle del Senio e del Lamone”.
Ritrovo e partenza alle ore 8.30 da Piazzale Zambianchi, Forlì. Per informazioni telefonare al 3331367857 (Andrea).

FORLÌ: FORLÌ EBRAICA. GLI EBREI A FORLÌ IDENTITÀ DELLA CITTÀ

Domenica 14 ottobre 2018, alle ore 10.00, presso la Sala ex Refettorio dei Musei San Domenico, piazza Guido da Montefeltro 12, Forlì, si svolgerà un convegno su “Anno 1418: Forlì e il grande convegno degli ebrei italiani”. Interverranno: Davide Drei, sindaco di Forlì, Gabriele Fratto, sindaco di Bertinoro, Giorgio Mortara, vicepresidente UCEI, Fortunato Arbib, Comunità Ebraica di Ferrara, e gli studiosi Laura Secchieri, Enrico Bertoni, Antonella Imolesi Pozzi. Concluderà il convegno Luciano Caro, rabbino di Ferrara e delle Romagne. Coordinerà l’incontro Elisa Giovannetti, assessore del Comune di Forlì.
Ingresso libero.

SAN MARTINO IN VILLAFRANCA DI FORLÌ: SCOPRIMENTO DEL BUSTO DEDICATO A DON GAETANO LUGARESI

Domenica 14 ottobre 2018, al termine della celebrazione della Santa Messa che si sarà celebrata alle ore 11.00 nella Chiesa Parrocchiale di San Martino in Villafranca, via Lughese 115, Forlì, verrà scoperto il busto dedicato a Don Gaetano Lugaresi, opera dell’artista forlivese Angelo Ranzi, e collocata nell’area verde adiacente alla via dedicata allo stesso don Lugaresi che si trova nelle immediate vicinanze. Alla cerimonia interverranno: Davide Drei, sindaco di Forlì, Patrizia Carpi, coordinatrice del locale Comitato di Quartiere, Don Stefano Vasumi, parroco, Angelo Ranzi, artista, e Gabriele Zelli.

FORLÌ: INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA “FORLÌ EBRAICA” E VISITA GUIDATA IN CITTÀ ALLA SCOPERTA DI LUOGHI E SIMBOLI DELLA PRESENZA EBRAICA A FORLÌ

Domenica 14 ottobre 2018, alle ore 15.30, presso Palazzo Romagnoli, via Albicini 12, Forlì, si terrà l’inaugurazione della mostra “Forlì Ebraica” a cura di Franco D’Emilio e Paolo Poponessi. Ingresso libero.
A seguire, alle ore 16.00 circa, si svolgerà una visita guidata in città alla scoperta di luoghi e simboli della presenza ebraica a Forlì.
Partecipazione libera.

CESENA: AVERE CURA

Domenica 14 ottobre 2018, alle ore 17.00, presso il Palazzo del Ridotto, Cesena, per il ciclo di incontri “Ciò che rende umani”, promosso dal Teatro Valdoca, la poetessa e scrittrice Maria Grazia Calandrone terrà una conferenza dal titolo “Avere cura”.
Ingresso libero. Per informazioni 0547362628.

SEGNALAZIONI

FORLÌ: LA BASILICA DI SIPONTO DI EDOARDO TRESOLDI

Dal 13 ottobre 2018 al 13 gennaio 2019, presso la sede della Fondazione Dino Zoli, Edoardo Tresoldi si cimenterà per la prima volta nella restituzione al pubblico di un’esperienza importante, ovvero quella della realizzazione di un’installazione permanente in rete metallica dedicata alla Basilica paleocristiana di Santa Maria, voluta nel 2016 dal MIBCAT per il Parco Archeologico “Le Basiliche” di Siponto (Foggia) e illuminata da DZ Engineering sotto la supervisione di COBAR S.p.A. In mostra bozzetti, riproduzioni fotograficche e video che documentano le diverse fasi che hanno portato alla realizzazione della cosiddetta “scultura architettonica”.
A completare il percorso espositivo sarà visibile la documentazione video relativa anche al ”
Cube Temple” di Singapore.
Per informazioni consultare il sito www.fondazionedinozoli.com

GIORNATA DELL’ALIMENTAZIONE IN FATTORIA

Per domenica 14 ottobre 2018 aziende agricole e musei dell’Emilia-Romagna hanno aderito alla Giornata dell’Alimentazione dal titolo “Mangiare tutti mangiare meglio”. Diverse sono le realtà romagnole protagoniste dell’evento che invita a riflettere sul tema dello spreco del cibo e sull’importanza dell’agricoltura sostenibile per garantire cibo buono per tutti.
Per informazioni visionare il sito www.fattorieaperte-er.it

RAVENNA: ARTE E CONFLITTI TRA MITO E CONTEMPORANEITÀ

Sarà visitabile fino al 13 gennaio 2019, presso il Museo d’Arte della città di Ravenna, la mostra “Arte e conflitti tra mito e contemporaneità”.
L’esposizione si collega idealmente al centenario della conclusione della Prima Guerra Mondiale, proponendo un percorso che riflette sui conflitti non a livello puramente storico ma in maniera più ampia, artistica e poetica, personale e collettiva, estetica ed etica. Dalla lastra sepolcrale di Guidarello Guidarelli, simbolo delle collezioni del MAR, a Picasso e Rubens, fino ad arrivare ad artisti tra cui spiccano, solo per citarne alcuni: Abramovic, Boetti, Christo, de Chirico, Fabre, Kiefer, Kentridge, Kounellis, Rauschenberg, Rovner, Warhol.
Per informazioni visionare il sito www.mar.ra.it.

E

Commenta con Facebook
Gabriele Zelli

Gabriele Zelli

Gabriele Zelli è nato a Forlì il 5 marzo 1953. Da circa trent'anni si occupa in modo continuativo di cultura, sport e di attività sociali. Per Romagnapost, insieme a Marco Viroli, cura una rubrica intitolata "pillole forlivesi" dedicate alla storia della città. 

Lascia un Commento...