In Romagna c’è molto da scoprire, anche per fare un film

Promuovere il territorio romagnolo e fare arrivare produzioni cinematografiche: è questo l’obiettivo del progetto sostenuto da Movie Italy. Alla presentazione del progetto, avvenuta giovedì 27 settembre presso la fortezza di Castrocaro, hanno assistito il sindaco di Castrocaro Terme e Terra del Sole Marianna Tonellato e Luca Coffari, sindaco di Cervia. È stato il momento di esporre al pubblico il loro sogno di aprire le porte dei comuni dell’entroterra e della riviera, non solo a grandi produzioni cinematografiche, ma anche ad altre produzioni, ad esempio musicali.
Non è un caso che i due comuni siano coinvolti in un progetto che va dal mare alle colline il territorio abbonda di ricchezze, sia dal punto di vista del suo paesaggio vasto e varieggiato, sia da quello dei numerosi edifici storici, tra cui i suoi castelli che ci riportano ad epoche medievali. C’è molto da fare scoprire in questa regione, non solo sul piano cinematografico ma anche sul piano turistico. La Romagna è considerata una delle più importanti aree turistiche italiane. Per Luca Coffari sindaco di Cervia: «Questa terra ha bisogno di raccontarsi attraverso il cinema ma anche da altri punti di vista».

Raccontarsi è fondamentale. Movie Italy l’ha capito. In questa ottica ha costruito la piattaforma web movieitaly.it, una vetrina sul territorio. Attraverso un lavoro a monte, predispone una serie di attività per favorire il lavoro delle produzioni cinematografiche. Un’attività molto importante è quella della mappatura dei luoghi che offre foto, video e schede tecniche dettagliate per chi deve realizzare un film.

Ora Movie Italy punta a costruire una rete di soggetti pubblici e privati che attraverso un protocollo d’intenti comuni facilitino le produzioni dal punto di vista logistico economico e burocratico.

Commenta con Facebook
Sorel Mbah

Sorel Mbah

Studentessa di Mass media e politica, laureata in scienze internazionali e diplomatiche, sono appassionata di giornalismo e soprattutto di questioni politiche e internazionali. 

Lascia un Commento...