Nuova sede per il Conad: costo 30 milioni

Questa mattina la posa della prima pietra. Investiti quasi cinque milioni in opere pubbliche

Opere pubbliche per un valore di quasi cinque milioni di euro. Sono quelle garantite dalla convenzione fra Comune di Forlì e Conad nell’ambito della costruzione della nuova sede. Il nuovo quartier generale di Commercianti indipendenti associati nascerà a Forlì, in via Campo dei Fiori.

Oggi c’è stata la posa della prima pietra che avviene cinquantanove anni e un giorno dopo la nascita della cooperativa di distribuzione. Nel simbolico cubo di cemento è inserita una caveja, uno dei più classici simboli della romagnolità.

 

Per la nuova struttura Cia – Conad ha previsto un investimento di trenta milioni di euro. La progettazione è di Filippo Tisselli, architetto giovane e quotato. Previsti otto piani, di cui uno interrato. Diecimila metri quadrati saranno riservati agli uffici. Si tratterà di una struttura all’avanguardia sia dal punto di vista energetico che delle soluzioni tecnologiche. Ventimila metri quadri invece saranno destinati ai magazzini. Il complesso sarà dotato di duecento posti auto e di un giardino pensile.

L’esterno sarà ricoperto di lamelle frangisole per ridurre la necessità di climatizzazione. La consegna dei magazzini avverrà nel primo semestre del prossimo anno. Mentre per gli uffici bisognerà attendere circa un altro anno.

 

Luca Panzavolta, amministratore delegato di Cia Conad, era visibilmente soddisfatto, ma anche emozionato. Del resto non capita tutti i giorni di avviare un cantiere di questa importanza. “Questa nuova sede – ha detto – rappresenta per noi una pietra miliare. Il nucleo originario di Cia Conad nacque a Forlì il 23 settembre del 1959. Inizialmente i dieci soci si riunivano in un ufficio in centro, in via Giove Tonante 4. I magazzini di quel tempo,  di 50 metri quadrati, in via Meloni e poi in via Regnoli, bastavano appena per stoccare salumi, scatolame e damigiane d’olio. Negli anni Settanta poi si passò alla sede di via Aldrovandi, per arrivare, tra il 1979 e il 1980, a quella attuale che è in via Dei Mercanti. Adesso gettiamo le basi per una struttura che rappresenta un investimento importante sul territorio e che testimonia una crescita che ci ha portato ad essere presenti e sempre più radicati anche fuori dai confini romagnoli, senza mai perdere il legame con il luogo in cui siamo nati”.

Cia Conad nel 2017 ha chiuso con oltre 1,5 miliardi di vendita alle casse. Nel complesso gli occupati del sistema sono oltre 6.800.

Commenta con Facebook
Davide Buratti

Davide Buratti

Davide Buratti, giornalista professionista, fondatore della Cooperativa Editoriale Giornali Associati che pubblica il Corriere Romagna, di cui dal 1994 e per 20 anni è stato responsabile della redazione di Cesena. Oggi in pensione scrive di politica, economia e attualità a 360 gradi nel suo blog per Romagna Post. Per contatti utilizzate il box commenti sotto gli articoli. 

Lascia un Commento...