Il silenzio su una madre assassina dei suoi bambini

Altro pungente post pubblicato da Gian Paolo Castagnoli, giornalista cesenate.

Una giovane detenuta nel carcere di Rebibbia lancia i suoi figli di 6 e 18 mesi dalle scale, uccidendoli.
Non dovevano essere lì nè lei nè i suoi piccoli.
Era stato approntato un progetto di legge dal ministro Orlando, ma non venne approvato prima delle elezioni per bassi motivi elettorali, lo fù subito dopo dal governo Gentiloni.
Il nuovo governo, nella  persona del ministro Bonafede, lo ha bloccato.
Ma non voglio parlare di queste squallide tattiche governative.
Voglio parlare del silenzio di Conte, Salvini e Di Maio, di solito molto loquaci.


Il primo a Salisubrgo nella più inutile e ripetitiva farsa di incontri internazionali, Salvini a parlare con Berlusconi di Rai e elezioni regionali, Di Maio a vantari di viaggiare in economy, facendosene un vanto.


Non un frase,non  una parola di pietà e di compassione per questa tragedia, nemmeno un accenno.
Questi cosiddetti politici pensano ai loro elettorati, alle manovre per conservare seggi e potere .
Se ne fregano di ogni senso di umanità e di rispetto per la vita.
Dire che non conoscono vergogna è fare loro un complimento.

Commenta con Facebook
Davide Buratti

Davide Buratti

Davide Buratti, giornalista professionista, fondatore della Cooperativa Editoriale Giornali Associati che pubblica il Corriere Romagna, di cui dal 1994 e per 20 anni è stato responsabile della redazione di Cesena. Oggi in pensione scrive di politica, economia e attualità a 360 gradi nel suo blog per Romagna Post. Per contatti utilizzate il box commenti sotto gli articoli. 

Lascia un Commento...