Le tre piazze riaccendono la polemica

Stefano Spinelli (Libera) a Lucchi: "Troppi annunci"

Una decisione romana riaccende la politica locale. Il governo ha posticipato al 2020 i soldi destinati alle amministrazioni locali per realizzare progetti. C’era anche Cesena che aveva ottenuto oltre un milione e mezzo per la riqualificazione delle tre piazze di fronte alla Malatestiana. Su questo interviene Stefano Spinelli, coordinatore del comitato politico di Libera.

Cesena, dopo il finanziamento di piazza della Libertà, perderà anche il finanziamento statale per 1,8 milioni, per la riqualificazione delle tre piazze Almerici Bufalini e Fabbri?

Alla fine del 2017 la Giunta annunciava vittoria per essere stata ammessa tra i beneficiari del cd. “Bando Periferie”, approvando la relativa convenzione con la Presidenza del Consiglio dei ministri per l’erogazione del contributo, che avrebbe dovuto coprire oltre il 50% dei costi preventivati, ammontanti complessivamente a 3,3 milioni di euro.

Nel febbraio 2018 la Giunta approvava il progetto definitivo e annunciava che “l’iter delle tre piazze sarà avviato dopo la conclusione di Piazza della Libertà, l’obiettivo è di aprire il cantiere nella primavera del 2019 con la previsione di concludere i lavori entro il 2020”.

Ma la Giunta sembra aver fatto i conti … senza l’oste (come spesso le capita durante il suo mandato).


Infatti, la maggioranza di Governo ha approvato un emendamento al cosiddetto decreto milleproroghe, secondo il quale l’efficacia delle convenzioni concluse sulla base di quanto disposto dal Bando Periferie … è differita all’anno 2020”. Se la ricostruzione è corretta, credo che ciò significhi la sospensione del finanziamento e forse la sua cancellazione.

Ancora una volta la città sarà chiamata a sopportare per l’intero il costo di mega progetti già presentati come finanziati?

Certo, non si può essere contenti che sia venuto meno un aiuto alla città ma troppe volte questa amministrazione ci ha messo di fronte a contributi certi che si sono poi rivelati inconsistenti.

È preferibile la politica dei fatti a quella degli annunci

Commenta con Facebook
Davide Buratti

Davide Buratti

Davide Buratti, giornalista professionista, fondatore della Cooperativa Editoriale Giornali Associati che pubblica il Corriere Romagna, di cui dal 1994 e per 20 anni è stato responsabile della redazione di Cesena. Oggi in pensione scrive di politica, economia e attualità a 360 gradi nel suo blog per Romagna Post. Per contatti utilizzate il box commenti sotto gli articoli. 

Lascia un Commento...