27-29 giugno: a Bologna corso per aspiranti assaggiatori di olive da tavola

E’ in programma dal 27 al 29 giugno presso la Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria di Bologna (viale Fanin, 50) il “corso per aspiranti assaggiatori e assaggiatrici di olive da tavola”, promosso dal Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-Alimentari dell’Università di Bologna e da Ser.In.Ar.

L’iter formativo, realizzato secondo i criteri e le modalità stabiliti dalle Linee Guida per la Formazione dei Panel Leader e dei Giudici di Analisi Sensoriale Olive da Tavola del Consiglio Oleicolo Internazionale, avrà una durata di 24 ore suddivise in tre giornate. I principali argomenti che verranno trattati riguardano le principali cultivar di olive da tavola, gli aspetti nutrizionali, le analisi sensoriali, i processi di trasformazione, il metodo COI per la valutazione sensoriale, oltre che diverse prove pratiche ed esercitazioni: verranno proposti anche approfondimenti relativi alle olive da tavola a denominazione di origine ed indicazione geografica protetta (DOP, IGP). Al termine verrà rilasciato ai partecipanti un attestato.

La segreteria scientifica del corso è composta dalla prof.ssa Tullia Gallina Toschi e dalla dott.ssa Alessandra Bendini, mentre il coordinatore è il dott. Roberto de Andreis: i docenti, oltre a Toschi, Bendini e De Andreis, sono il prof. Fausto Gardini (Università di Bologna), il dott. Luca Medini (Direttore Labcam – Imperia La Spezia Savona), e la dott.ssa Anna Cane (Direttore scientifico e degli affari pubblici presso Deoleo S.A., Presidente del gruppo olio di oliva di Assitol).

Per partecipare al corso è necessario effettuare l’iscrizione online: clicca qui

Commenta con Facebook
Gigi Mattarelli

Gigi Mattarelli

Gigi Mattarelli è legale rappresentante dell'agenzia di pubblicità Grafikamente, oltre che giornalista pubblicista da oltre 20 anni, con una predilezione spiccata per la comunicazione sociale. E' direttore responsabile della neonata rivista "Percorsi Solidali" edita dalla stessa Grafikamente. Sposato con tre figli, nel tempo libero si occupa di volontariato all'interno del Lions Club e, quanto il tempo glielo permette, dà sfogo alle sue grandi passioni, ovvero la bicicletta, il tifo per l'Inter e la venerazione per un gruppo musicale "cult" italiano, i Nomadi. E' autore dei volumi "C'era un volta un re bisre, bisconte, binè..." che ricorda la figura di don Amedeo Pasini e "Forlì&dintorni su due ruote" (ovvero 20 percorsi in biciletta alla scoperta della Romagna). 

Lascia un Commento...