Al via il 3° Corso-Concorso di pittura don Dario Ciani “Come le emozioni diventano colore”

Ha preso il via giovedì 22 marzo, per iniziativa dell’ass. Amici di don Dario, unitamente alla Direzione del Carcere di Forlì , la 3° edizione del corso-concorso di pittura don Dario Ciani “Come le emozioni diventano colore”, riservato ai detenuti della medesima Casa Circondariale di Forlì. L’iniziativa si articolerà in quattro fasi, terminate le quali una commissione selezionerà le tre opere più meritevoli che verranno premiate con un attestato e un piccolo premio in denaro: la premiazione avverrà in due momenti, uno interno al Carcere a cui potranno partecipare i detenuti e uno pubblico il prossimo 26 luglio presso la Chiesa di S. Maria Assunta in Sadurano, in occasione della celebrazione del 3° anniversario della morte di don Dario, a cui seguirà il concerto di chiusura della rassegna musicale Sadurano Serenade.

La prima fase, curata dal pittore Alvaro Lucchi, prevede una serie di incontri nei quali l’artista illustrerà i principi fondamentali del disegno e della pittura e presenterà i materiali necessari; ogni incontro sarà introdotto dalla lettura di alcuni passi del libro Il Profeta di Kahlil Gibran, che fungeranno da principi ispiratori per iniziare a prendere confidenza con tecniche e materiali. Successivamente il musicista Yuri Ciccarese proporrà ai detenuti e li introdurrà all’ascolto di alcuni brani musicali, motivi anch’essi “legati” ai racconti dell’opera di Gibran (seconda fase). A seguire (terza fase) Alvaro Lucchi accompagnerà i partecipanti nella realizzazione del bozzetto dell’opera, che poi riprodurranno su tela con l’impiego di colori acrilici (quarta fase).

Le letture di Kahlil Gibran vertono attorno ai grandi temi della vita, della morte, dell’amore, della fede, del bene e del male, in definitiva i problemi fondamentali dell’esistenza, con l’obiettivo di suscitare profonde riflessioni sui detenuti, al fine di una loro espressività creativa, che, in definitiva, può essere molto utile anche per la ricostruzione di un personale percorso umano.

Commenta con Facebook

Gigi Mattarelli

Gigi Mattarelli è legale rappresentante dell'agenzia di pubblicità Grafikamente, oltre che giornalista pubblicista da circa 30 anni, con una predilezione spiccata per la comunicazione sociale. E' direttore responsabile della rivista "Percorsi Solidali" edita dalla stessa Grafikamente, che da quasi 10 anni racconta storie di volontariato, cooperazione e associazionismo locale. Nel tempo libero dà sfogo alle sue grandi passioni, ovvero la bicicletta, il tifo per l'Inter e la venerazione per un gruppo musicale "cult" italiano, i Nomadi. E' autore dei volumi "C'era un volta un re bisre, bisconte, binè..." che ricorda la figura di don Amedeo Pasini, "Forlì&dintorni su due ruote" (ovvero 20 percorsi in biciletta alla scoperta della Romagna). "Il ruggito del Leone" (dialoghi con Romano Baccarini) e "Un sorriso contagioso" (che racconta la storia di LUca Berardi, atleta forlivese campione di nuoto e sci nordico) 

Dialoga con l'autore di questo post