BATTISTERO DI SAN GIOVANNI A CASTROCARO TERME – Recensione e foto di Rosetta Savelli

Il Battistero si erge su una caratteristica pianta circolare e questa dimensione tende a conferire un' atmosfera intima ed introspettiva. Sin dal 1292 è stato citato con il nome di Chiesa di San Giovanni della Torre, chiamata così perchè si trovava vicino alla grande Torre della Murata. La costruzione attuale risale al XV° secolo.

BATTISTERO DI SAN GIOVANNI A CASTROCARO TERME - Recensione e foto di Rosetta Savelli

BATTISTERO DI SAN GIOVANNI A CASTROCARO TERME – Recensione e foto di Rosetta Savelli

BATTISTERO DI SAN GIOVANNI A CASTROCARO TERME - Recensione e foto di Rosetta Savelli

BATTISTERO DI SAN GIOVANNI A CASTROCARO TERME – Recensione e foto di Rosetta Savelli

BATTISTERO DI SAN GIOVANNI A CASTROCARO TERME - Recensione e foto di Rosetta Savelli

BATTISTERO DI SAN GIOVANNI A CASTROCARO TERME – Recensione e foto di Rosetta Savelli

BATTISTERO DI SAN GIOVANNI A CASTROCARO TERME - Recensione e foto di Rosetta Savelli

BATTISTERO DI SAN GIOVANNI A CASTROCARO TERME – Recensione e foto di Rosetta Savelli

BATTISTERO DI SAN GIOVANNI A CASTROCARO TERME - Recensione e foto di Rosetta Savelli

BATTISTERO DI SAN GIOVANNI A CASTROCARO TERME – Recensione e foto di Rosetta Savelli

BATTISTERO DI SAN GIOVANNI A CASTROCARO TERME - Recensione e foto di Rosetta Savelli

BATTISTERO DI SAN GIOVANNI A CASTROCARO TERME – Recensione e foto di Rosetta Savelli

BATTISTERO DI SAN GIOVANNI A CASTROCARO TERME - Recensione e foto di Rosetta Savelli

BATTISTERO DI SAN GIOVANNI A CASTROCARO TERME – Recensione e foto di Rosetta Savelli

 

Il Battistero di San Giovanni, nel centro storico di Castrocaro Terme, rappresenta un autentico gioiello di architettura. E’ situato nella parte più alta del centro storico, appena a ridosso della Fortezza medievale e proprio per questo motivo si affaccia su una vista panoramica di ampia bellezza.

Il Battistero si erge su una caratteristica pianta circolare e questa dimensione tende a conferire un’ atmosfera intima ed introspettiva. Sin dal 1292 è stato citato con il nome di Chiesa di San Giovanni della Torre, chiamata così perchè si trovava vicino alla grande Torre della Murata. La costruzione attuale risale al XV° secolo.

Era considerato un edificio sacro al servizio del castellano e della guarnigione. All’interno e collocata al centro della pianta circolare è conservata una vasca-sarcofago di marmo d’Istria del VII-VIII secolo d. C. scolpita a bassorilievo, insieme ad un affresco seicentesco di grande dimensione e raffigurante San Giovanni Battista. Consolidato e chiuso all’esterno nel 1938 da una robusta chiave, il Battistero è stato oggetto di un recente e attento restauro.

L’utilizzo della pianta centralizzata era una modalità di progettazione architettonica riservata ai battisteri e ai martyria, santuari dedicati ai martiri, nei quali era necessario che l’oggetto della venerazione, che consisteva nella fonte battesimale o nella reliquia del santo, fosse visibile ai numerosi fedeli che qui si riunivano in devozione.

Lo storico edificio è di proprietà della Chiesa di Castrocaro Terme e Terra del Sole ed è aperto al pubblico nella giornata di Festa in onore della Protettrice di Castrocaro Terme, la Madonna dei Fiori, nel mese di aprile e poi anche nella giornata che ricorda e venera San Giovanni al quale è dedicato il Battistero, nel mese di giugno. L’ingresso è gratuito ed è bene segnare le date di apertura in quanto merita visitare questo luogo ricco di arte, cultura e storia collocato all’interno di un panorama di avvincente bellezza, quale è il centro storico di Castrocaro Terme che dall’alto dei secoli domina, con tutto il suo fascino, sulla cittadina termale.

 

Recensione e foto di Rosetta Savelli

24 giugno 2017

Commenta con Facebook
Rosetta Savelli

Rosetta Savelli

La scrittrice Rosetta Savelli coltiva da sempre l'amore per la Musica, la Letteratura e l' Arte in tutte le sue espressioni. Ha pubblicato quattro libri: un racconto , una raccolta di poesie e due romanzi. Ha partecipato a numerosi Concorsi Letterari, sia nazionali che internazionali ottenendo riconoscimenti e pubblicazioni. E' inoltre presente in una ventina di antologie letterarie, sia di prosa che di poesia. Ha pubblicato racconti su riviste specializzate di Arte e Letteratura. Ha partecipato a trasmissioni televisive e radiofoniche ed ha intervistato noti personaggi della Cultura e dello Spettacolo. Rosetta Savelli è una donna libera ,che vive in modo autonomo ed indipendente rispetto alle convenzioni, sia sociali che individuali e considera la vita come un'incessante e complessa ricerca di ciò che è giusto e di ciò che è vero. E' una donna che considera la ricerca sempre come prioritaria alla certezza e che vive in modo coerente rispetto ai propri pensieri. Il suo romanzo "La Primavera di Giulia" è stato pubblicato dal Ponte Vecchio in Cesena nel 2006. Il racconto "Iris e Dintorni" e la raccolta di poesie "Le Magie che mi soffiano lontano" sono stati pubblicati nel 2002 dalla Firenze Libri e sono stati presentati alla 55° Fiera del Libro di Francoforte nel 2003, inseriti nel volume antologico "White Land L' Autore". Nel 2009 ha partecipato al Premio Letterario Firenze per le Culture di Pace, dedicato a Tiziano Terzani ed è stata inserita nel volume antologico "Racconti per la Pace" con il racconto "Il Mondo nella piazza davanti a casa mia". Con il racconto "Rendere e non finire " pubblicato sul quotidiano indipendente online "La Voce D' Italia" ha partecipato al Premio Giornalistico Nazionale "Natale UCSI 2006". Nel 2012 ha partecipato ed è stata premiata al xx° Concorso Letterario Internazionale A.L.I.A.S.- Associazione Letteraria Scrittori Italo Australiani, ottenendo il 2° posto con la poesia "La Torre Campanara ed il Castello" e la menzione di merito per la sezione narrativa con il racconto "La Corda di Carbonio". Ha scritto molti articoli per la rivista multiculturale indipendente “Horizon Literary Contemporary” con sede in Bucharest e diramata poi nel mondo. Scrive inoltre articoli per diversi Magazine online. E' stata fra i tre vincitori all'evento Turboblogging per Aster- Rete di Alta Tecnologia dell'Emilia Romagna presso il CNR in Bologna nel giugno 2013. Nel 2014 ha partecipato al Concorso Big Jump con il suo ultimo romanzo pubblicato in Amazon “Celeste (Da qui a Hollywood la strada è breve)” risultando 15° fra 220 concorrenti. Nel 2014 ha iniziato la collaborazione con la Rivista Juliet Art Magazine – prestigiosa Rivista di Arte Contemporanea e di Avanguardia con una rubrica propria. Nella 2° edizione dell'evento Turboblogging promosso da Aster- CNR Bologna, nel 2014, si è classificata nuovamente tra i vincitori, ottenendo come premio di fare parte per una settimana della Redazione di Radio Città del Capo a Bologna, nel mese di aprile 2015. Nel mese di ottobre 2015 Rosetta Savelli ha vinto il III° Premio alla V° Edizione del Premio Kafka Italia 2015 in Gorizia, presso Kulturni C Lojze Bratuž, con il Racconto “Iris e Dintorni” edito nel 2003 dalla Firenze Libri . Nel mese di aprile 2017 Rosetta Savelli insieme all'artista Daniele Miglietta ha vinto il Premio della Critica in occasione della I°Edizione del Concorso online “Poesia a Colori” - Dall'incontro di due artisti le parole si colorano. Indetto dall'Associazione Arte per Amore, sotto la Presidenza di Barbara Benedetti. Rosetta Savelli ha partecipato con la poesia “Se sei donna ti diranno che ti manca” abbinata all'opera pittorica di Daniele Miglietta “Sleeping on flowers”. 

Tags:

Lascia un Commento...