Miss Italia apre alle curvy ed è boom di iscrizioni. Nominata miss Romagna a Riccione.

miss-american-pageant-621920_640Il sogno di una miss
Il concorso di Miss Italia nell’immaginario collettivo è sempre stato legato a un trampolino di lancio nel mondo dello spettacolo, al pari del Festival di Sanremo per un cantante tra le “nuove proposte”.
Dopo anni in cui questo concorso sembrava ormai “sorpassato”, con i giovani che preferiscono partecipare alle selezioni dei programmi di Maria De Filippi o dei vari reality show, sembra tornato in auge, riscuotendo un grande successo di partecipazione.
La promotrice del concorso, Patrizia Mirigliani che ha preso le redini dopo la scomparsa del padre Enzo, ha infatti segnalato che le iscrizioni sono arrivate a 10 mila e che alcune delle concorrenti potrebbero anche rimanere fuori dal concorso proprio per l’alto numero.
Tante aspiranti della bellezza femminile pare che non si vedessero da almeno 15 anni e le “ritardatarie” che si sono iscritte in tempo, hanno potuto partecipare alle ultime tappe delle preselezioni che si sono svolge in Campania, Lazio, Puglia e le ultime due tappe in Emilia Romagna, lo scorso mercoledì 26 agosto.
Tutte le altre rimaste fuori potranno comunque partecipare al concorso dell’anno prossimo, qualora fossero ancora interessate, in quanto la firma per la disponibilità è valida anche per il futuro.

Il successo della partecipazione a Miss Italia 2015
A decretare un tale successo di aspiranti che intendono partecipare al concorso di bellezza di Missa Italia, sono state alcune modiche definite a ragione “storiche” dai più e che sono intervenute a permettere l’accesso a ragazze a cui prima era tassativamente negato.
Una di queste nuove regole riguarda l’innalzamento dell’età delle partecipanti portato a 30 anni, ma soprattutto lo sdoganamento delle classiche misure da pinup 90-60-90 e l’apertura invece alle donne cosiddette “curvy”.

La polemica degli anni scorsi sulla magrezza delle miss
Miss Italia in quanto concorso che deve rispecchiare la tipica bellezza della donna italiana, ha dovuto affrontare non pochi problemi legati proprio alla magrezza, talvolta eccessiva, delle miss.
Una polemica che si legava anche a quella delle modelle in passerella per i più grandi stilisti di moda.
Si è addirittura parlato delle stesse modelle che si sono viste costrette a seguire delle diete ferree per riuscire ad “entrare” nei modelli evidentemente striminziti creati dagli stessi stilisti che proponevano capi sempre più piccoli rispetto alle misure standard delle taglie donna riportate sul cartellino.
Modelli che, come è noto, non sono indossabili da donne definite “normali”, che possono solo ammirare la fattura e la bellezza dei modelli.
Le taglie delle donne insomma sono state il perno sul quale molto spesso si sono innescate vere e proprie patologie, come l’anoressia, e prolungati disturbi alimentari, come la bulimia, che hanno portato alcune di queste giovani a perdere la vita, senza poter intervenire per salvarle dal loro ideale di bellezza portato alle estreme conseguenze.

L’elezione di Miss Romagna
Le ultime preselezioni regionali di miss Italia hanno visto l’elezione di Miss Romagna avvenuta mercoledì scorso. E’ stata eletta Valentina Marinelli, 20 anni di Ferrara, che frequenta il liceo di Scienze Umane e durante l’estate lavora come animatrice.
La serata che si è svolta nella splendida cornice di Piazzale Ceccarini a Riccione con l’organizzazione dell’Agenzia Ejoy, che ha visto la presenza della stessa Patrizia Mirigliani, che ha lodato l’impegno della città nella promozione turistica ma anche della bellezza, legata alla stessa manifestazione.
La madrina della serata è stata una gradita ospite che a sua volta nel 1983, dietro insistenza dello stesso patron Enzo Mirigliani, era stata invitata al concorso con la fascia di “Prima Miss dell’Anno 1983”. Si tratta della bella Ambra Orfei erede della dinastia circense più famosa in Italia e nel resto del mondo, che ha svolto il non facile ruolo di presidente di giuria e ha presieduto anche alla consegna della fascia di “Miss Compagnia della Bellezza” a Eleonora Mazza e a Giorgia Mea di “Miss Eleganza Joseph Ribkoff”.
Questi titoli saranno valevoli per l’accesso diretto alle prefinali di Jesolo dal 1° settembre.

L’edizione di Miss Italia 2015
La prossima edizione di Miss Italia 2015 si svolgerà dal 20 settembre sempre a Jesolo e sarà trasmessa per il terzo anno consecutivo dal canale La7, dopo essere stata “spodestata” dalla Rai a seguito delle polemiche innescate dalla Boldrini.
A condurre Sarà anche quest’anno Simona Ventura che si è detta felice dell’apertura alle donne curvy, “donne reali” che rispecchiano la femminilità classica italiana, rappresentata per esempio da una come Sofia Loren che, partita proprio da Miss Italia, ha fatto della sua bellezza italica un simbolo apprezzato in tutto il mondo.

 

Commenta con Facebook
Elena

Elena

La passione per la scrittura nasce fin da piccola, affollavo la mia camera di libri da leggere, ma soprattutto letti, fino a quando ho deciso di fare della mia passione un vero e proprio lavoro, sfruttando così al meglio le mie potenzialità. Questa scelta mi ha portato ad intraprendere un percorso di studi totalmente affine ai miei interessi: Scienze della Comunicazione. Durante l’università ho iniziato a collaborare con diverse riviste e giornali online con cui tuttora sono in contatto e per cui curo principalmente rubriche di attualità e curiosità. 

Tags:

Lascia un Commento...