Una passione che dura da una vita

thBTI6E1PD

Fare agricoltura oggigiorno, periodo di grandi evoluzioni tecnologiche anche in questo settore, comporta sempre e comunque un ingrediente fondamentale che non ha età: la pura passione per questo lavoro. Durante il mio percorso lavorativo ho conosciuto molte persone che lavorano in agricoltura sia all’interno del mondo cooperativo che non, che mi hanno trasmesso questa passione. Raccontandomi le loro esperienze, ed imparando in alcuni casi anche a conoscerli meglio, traspariva una radicata appartenenza al territorio in cui vivono, un legame incondizionato con la stagionalità e la sua imprevedibilità, una innata capacità a riconoscere tutti i segnali che la campagna in ogni momento invia. Pensandoci bene queste capacità sembrano un po’ fuori dal tempo eppure riescono a convivere nella maggior parte dei casi con “guide a controllo satellitare, computer di bordo sempre più complicati ed indispensabili, macchine operatrici che una comune persona nemmeno sarebbe in grado di muovere”. L ‘agricoltura si evolve, seppur con i suoi tempi, come si evolvono altri settori strategici. Alcune fra le realtà più rappresentative sono all’interno delle cooperative agricole braccianti romagnole, sempre in prima fila nelle innovazioni e ricche di persone guidate da passione e da estrema competenza.

Commenta con Facebook
Paolo Rosetti

Paolo Rosetti

38 anni, vive in provincia di Ravenna ma è forlivese di nascita. Dopo avere frequentato il liceo scientifico di Forlì ed aver conseguito la laurea in agraria a Bologna, dal 2003 lavora come impiegato tecnico presso Cab Comprensorio Cervese Soc Coop agr ove si occupa di diversi aspetti gestionali ed organizzativi. Il titolo del suo blog è “Aspetti curiosi dell’agricoltura moderna” con il quale vorrebbe provare ad avvicinare le persone a questo bellissimo settore tramite le sue esperienze nel movimento cooperativo. 

  1 comment for “Una passione che dura da una vita

  1. 17 Luglio 2015 at 21:09

    In effetti tutte le volte che ho parlato o intervistato agricoltori ho notato questa capacità di unire tecnologia e istinto. Per te come è nata la passione, Paolo?

Lascia un Commento...