Voglia di mare…

Qualcuno avrà forse letto in questi giorni della mia passione per Ischia, il suo mare, i suoi abitanti, bene, quest’anno vorrei tanto tornarci per qualche giorno.

Ma una domanda mi sorge spontanea: esisterà un sito web normale su Ischia e la sua ricettività turistica? senza ammiccamenti e faccine e scritte lampeggianti che inneggiano a un labirinto di offerte che ti danno il capogiro… last minute (che di per sé avrebbe, ha, aveva, un significato ben preciso, peraltro perfettamente ormai noto a tutti) è usato copiosamente e imperituro da gennaio a dicembre, pronto all’uso in diverse formule, non si sa mai,… e lo stesso albergo lo si può trovare (giustamente se vogliamo) nei siti di più di un call-center (digitare per credere “Ischia” su Google e si aprono le cataratte) e sembrerebbe (condizionale d’obbligo) che da una parte costi X e dall’altra Y… sì perché da una parte lo puoi trovare col bonus del viaggio in pullman ma non la spiaggia gratis, dall’altra col bonus spiaggia ma niente giro dell’isola col bus, nell’altra ancora con un bel giro in motonave ma niente biglietti per il parco termale… 🙁

Gli sconti sul terzo letto aggiunto poi sono vere meteore…

Inoltre per par condicio (voglio sperare), questi siti specializzati, ogni volta che li si apre presentano (random) un albergo diverso 😐

Adesso inizio a capire la precisazione (totalmente ininfluente peraltro nel caso volessero, mai, dico mai, fregarti) trovata in uno di questi siti: TI PUOI FIDARE, SIAMO ISCHITANI…

Non sarà certo questa affermazione a fare la differenza, ma dato che sono ancora un po’ confusa, mi alzo. Esco. E mentre esco mi sovviene che se non sbaglio esiste anche una normativa sull’accessibilità dei siti web che permetta a chiunque di accedervi in modo chiaro, ma sono un po’ stanca, ci guarderò domani.

E se capitate a Ischia, fate pure un salto ai Maronti: per me è la spiaggia più bella. Bye

Commenta con Facebook
Avatar photo

Lorena Sali

Amante della scrittura-barra-lettura e dell’arte in genere, si è un po’ pentita di non aver seguìto il suo istinto creativo fin da subito, ma ci sta lavorando su. Ha pubblicato un libro un po’ di tempo fa (Lei cammina, ed.Tempo al libro) e ora, toltasi questa bella soddisfazione, fra un racconto e l’altro, una filastrocca e qualche post, ha un paio di idee che giacciono incompiute nella cartella D:\ lorena\scrivere\altrilibri del suo pc, nella vana attesa che un editore di fama mondiale la venga a pescare e le imponga di portarle a termine. I suoi scritti e le sue foto da apprendista qualificata, le hanno portato qualche pubblicazione e qualche riconoscimento qua e là - perfino a casa di parenti e amici! Alla voce passatempi preferiti troviamo anche il canto e la musica, la natura e camminare… ma la famiglia (molto comprensiva) viene prima di tutto! Passa dalle cose tristi allo humor -che comunque preferisce-, con la velocità di una personalità bipolare. Sta alla politica come un vegano alla carne, ma ogni tanto anche lei vuol dire la sua. Totalmente priva del dono di sintesi (motivo che le ha impedito di stare su twitter e di avere una casa in perfetto ordine), viste le tante intenzioni e il sempre minor tempo, si sforza di scrivere roba breve. 

Dialoga con l'autore di questo post