Il ‘900 in eredità. Raccontato dai predappiesi

Oggetti e foto

Un’installazione artistica nascerà in piazza Garibaldi a Predappio domenica 5 maggio, dalle ore 15,00 in poi. A crearla saranno i predappiesi di tutte le età, con immagini e oggetti del ‘900 per dar vita ad uno sguardo d’insieme sul secolo da poco concluso. Non per mettere in mostra la storia con la S maiuscola quanto piuttosto per raccontare il ‘900 dei predappiesi, rievocato attraverso un’immagine, un oggetto o un profumo che si trasformano in icone del tutto personali. Al centro dell’installazione ci sarà il vissuto, o meglio l’immagine che del vissuto ci portiamo appresso negli anni; quelle suggestioni che hanno il potere di portarci indietro nella memoria della nostra vita.

Promotori di questa iniziativa sono il Comune di Predappio assieme all’associazione CIF – Centro Italiano Femminile di Forlì onlus, con il sostegno della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì (che ha inserito l’iniziativa nel programma degli eventi collaterali alla mostra sul Novecento allestita in San Domenico) e la collaborazione dell’associazione Casa del Cuculo, curatrice artistica dell’opera. Alla realizzazione del progetto partecipano anche il Comitato Genitori di Fiumana e Predappio e la scuola musicale “Colori in Musica” di Predappio.
La propria personale immagine del ‘900 può essere presentata in vari modi e forme. Ogni predappiese, singolo o in gruppo, affida un ricordo personale a qualcosa di evocativo: si va dagli oggetti legati al passato alle scatole “amelie”, contenenti oggetti, appunti o immagini del proprio personale ‘900. E poi barattoli degli odori – veri o anche solo annunciati nell’etichetta – e le lettere sparse in una cassettiera, attualmente collocata nella sede dell’associazione Articolo 3 di Fiumana. Le classi delle scuole elementari di Predappio e di Fiumana sono nel frattempo impegnate nella creazione di porte e insegne che rappresentano l’immagine che loro hanno del novecento.

 

Domenica 5 maggio, dalle ore 15,00 in poi, ci sarà anche musica dal vivo, animazione per bambini e merenda per tutti, predappiesi e non, riuniti in questo momento di festa e di saluto al secolo ormai passato.

I predappiesi possono consegnare i materiali realizzati nei seguenti punti di raccolta:

Urp Municipio di Predappio (piazza Sant’Antonio), dal lunedì al venerdì, ore 8,00 – 13,00; sabato ore 8,30 – 12,30; giovedì ore 15,00 – 18,00.

Ufficio Turistico di Predappio (piazza Sant’Antonio), sabato ore 14,30 – 18,00; domenica e festivi ore 10,30 – 13,00 e 14,30 – 18,00.

Centro Elianto (piazzale Isonzo 13), giovedì ore 16,30 – 18,00.
I curatori artistici dell’evento sono Marcello Di Camillo ed Elena Salvucci della coop. Casa del Cuculo (www.casadelcuculo.org). Per ulteriori informazioni: 334 3034678; nubacarruba@gmail.com

Commenta con Facebook
Roberta Brunazzi

Roberta Brunazzi

Giornalista professionista e storica dell’arte, lavora nel campo del giornalismo, della grafica e dell’insegnamento. Laureata al DAMS di Bologna e diplomata Maestro d’Arte all’Accademia di Belle Arti di Bologna, unisce l’interesse per le arti figurative a quello per le forme contemporanee di comunicazione. Svolge attività giornalistica per varie testate e uffici stampa. Fa parte di varie associazioni di volontariato, legate al mondo della cultura e dell’educazione. È socio fondatore della sezione Unesco di Forlì. 

Lascia un Commento...