Formula Servizi firma un protocollo antimafia

«Una iniziativa esemplare, che deve essere diffusa anche in altre parti del Paese». Così il sottosegretario all’Interno Saverio Ruperto ha commentato la firma del protocollo a favore della Legalità firmato ieri sera in prefettura a Forlì dalla cooperativa Formula Servizi, che occupa circa duemila persone in cinque diverse regioni d’Italia.

Firma Protocollo Legalità con Formula3 19-10-12-2

Il Protocollo – steso in collaborazione con il Prefetto Angelo Trovato – prevede un sistema di controlli mirato a evitare infiltrazioni della criminalità organizzata, in particolare nella filiera dei fornitori e delle imprese con cui la cooperativa si trova a collaborare in regime di raggruppamento di impresa.

Grazie al protocollo Formula Servizi si obbliga ad acquisire le cosiddette “informazioni antimafia” sulle imprese e i soggetti in genere con cui intenderà avviare rapporti di collaborazione e lavoro, in via preventiva e su tutto il territorio nazionale. Opererà, quindi, con i medesimi strumenti informativi e le medesime responsabilità di un soggetto pubblico, in particolare rispetto ai profili di affidabilità e trasparenza del possibile partner.

«Ci si potrebbe trovare a realizzare accordi contrattuali con imprese che apparentemente sono sane e a posto e poi arrivano le sorprese. Ma a quel punto è tardi, meglio prevenire; il Protocollo serve a questo», ha spiegato il direttore generale di Formula Servizi, Graziano Rinaldini, ricordando alcuni casi di intimidazioni ricevute lavorando nel Sud Italia e non solo.

«Con questo protocollo, inoltre, intendiamo confermare il nostro impegno della prima ora al fianco delle cooperative di Libera Terra  a cui forniamo mezzi, lavoro e consulenza gratuita», ha aggiunto Rinaldini.

Alla firma erano presenti la presidente di Formula Servizi, Cristina Marzocchi, il presidente della Camera di Commercio Alberto Zambianchi, e i segretari forlivesi di CGIL, CISL e UIL Paride Amanti, Filippo Pieri e Luigi Foschi. Hanno preso parte all’iniziativa anche il presidente regionale di Legacoop Servizi Alberto Armuzzi, il direttore di Legacoop Forlì-Cesena Monica Fantini, il direttore e il presidente di Confcooperative, Pierlorenzo Rossi e Stefano Lazzarini, il direttore di Confesercenti Giancarlo Corzani, il direttore di CNA Franco Napolitano e l’avvocato Roberto Pinza.

Commenta con Facebook
Romagnapost.it

Romagnapost.it

Le notizie più interessanti, curiose e divertenti prese da Internet e pubblicate su Romagnapost.it. A cura dello staff di Tribucoop. 

Lascia un Commento...