Cristian Maretti

Cristian Maretti

Cristian Maretti è direttore di Legacoop Agroalimentare Nord Italia, ruolo che lo porta a vivere a cavallo tra Forlì, Bologna, Roma e Bruxelles. Su Romagnapost.it scrive di temi legati all'agricoltura e all'Europa, con un occhio particolare a come ci vedono all'estero.

Sette mesi senz’acqua

Alla luce di quanto sappiamo scientificamente e stiamo sperimentando a livello planetario abbiamo il dovere di farci carico di azioni che tengano conto dei peggiori scenari di previsione e non di quelli più benevoli. E venne il 2017. Ci sono voluti 30 anni, ma alla fine l’anno della consapevolezza diffusa sul clima impazzito è arrivato.…

La Terra in Comune

Qualche giorno fa, a Roma, si è svolta una bella e riuscita iniziativa su un tema non particolarmente innovativo, ma che vedeva in sala un nutrito gruppo di diciottenni interessati. Il titolo era “La terra come patrimonio in comune” e conteneva diversi interventi che ripercorrevano i movimenti, le lotte i durissimi confronti tra i diversi…

Una vita a tutto gas

Un giorno arriva un signore anziano al ristorante e saluta cordialmente la coppia seduta al tavolo a fianco. La sua voce stentorea, ma soprattutto una sordità avanzata, fa in modo che tutto il ristorante ascolti i fatti suoi. Ottantatre anni portati benissimo (neanche una stellina nelle analisi!) lavora ancora… perfino nell’orto. «Ma con tutte queste…

Il Post Expo che ci serve

A qualche mese dalla effettiva partenza del Piano di Sviluppo Rurale della Regione Emilia-Romagna con i bandi relativi all’agroambiente, all’innovazione e agli investimenti, è già possibile fare alcune prime valutazioni. La scelta di caricare molta della spesa pluriennale dei principali bandi sul 2016 ha trovato un ambiente imprenditoriale immediatamente disponibile a presentare progetti e domande…

Siamo usciti dal tunnel?

Questi primi mesi del 2016 sono molto particolari, la voglia di dire che la crisi è finita è tanta, ma gli indicatori economici consigliano molta prudenza. Il dato grezzo della crescita segna dei timidi più, ma le persone davanti al proprio estratto conto bancario non riescono ancora a provare quella serenità indispensabile per poter dire…

Gnocco fritto all’assemblea

Con l’arrivo della primavera, arrivano le prime assemblee di bilancio di tutte quelle cooperative che hanno l’esercizio di bilancio che coincide con l’anno solare.Qualche giorno fa ho partecipato per la prima volta a quella del caseificio da Parmigiano Reggiano Bonlatte. Da romagnolo, ascolto sempre con molto interesse le modalità cooperative che portano alla realizzazione dello…

La cooperativa chiamata Unione Europea

da La Romagna Cooperativa – marzo 2016 Non possiamo nel 2016 cercare scorciatoie retoriche o discussioni pretestuose: l’Europa è il nostro mercato domestico e il nostro riferimento istituzionale per poter stare in questo mondo più aperto e globalizzato. Avrò una deformazione professionale, ma nella “cooperativa europa” il “socio fondatore” Italia non ha una controparte, ma…

Costruiamo un orizzonte per l’agricoltura

Il ruolo delle organizzazioni di rappresentanza è in discussione da parecchi anni. L’opinione pubblica e la “politica” hanno chiesto spesso un nuovo orizzonte. Anche la nostra base sociale, i dirigenti e i soci delle cooperative, ci chiedevano di interpretare nuove missioni, oppure di interpretare al meglio la nostra missione originaria per difendere e sostenere l’agricoltura…

Non giocate con la pistola sul tavolo

Il percorso di costruzione dell’Alleanza delle cooperative comincia a dare i primi frutti. In vista della legge di stabilità 2016  i gruppi dirigenti del mondo cooperativo italiano hanno avuto un confronto nel merito prima con il consigliere economico di Palazzo Chigi Taddei e poi con i sottosegretari Pier Paolo Baretta e Claudio De Vincenti. La…

Inseguiamoci sull’autostrada

Come sa chi la percorre tutti i giorni, l’autostrada ha un proprio ordinamento giuridico separato. Vi sono quelli che hanno le rotaie nella corsia di mezzo. Quelli targati San Marino che sfrecciano come ambasciatori con immunità diplomatica. I camionisti che impegnano due corsie da Faenza a Imola per un sorpasso. I più pericolosi sono i…