Mobilitazione per il gattile

La situazione è molto delicata. Documento di Possibile con alcune proposte

Gattile di Cesena, cosa possiamo fare?

È la domanda che si pone Possibile  dopo aver letto l’accorato appello delle volontarie del gattile di Cesena : “IL GATTILE STA MORENDO”. Una situazione che è sempre stata delicata, ma che è  peggiorata dopo i problemi che ci sono stati.

Questa la nota di Possibile.

Abbiamo letto sgomenti la dichiarazione dell’Assessore Francesca Lucchi su “una riduzione del numero dei gatti” e ci uniamo alla richiesta delle volontarie per capire meglio cosa l’assessore intendesse dire.
Partecipando ad un incontro organizzato dalle volontarie abbiamo visto la loro passione e la loro voglia di organizzarsi e andare avanti nonostante tutto. Nonostante la poca chiarezza sul futuro, nonostante la scarsità di fondi e nonostante la lontananza di chi invece dovrebbe essere un riferimento.

Una coperta che per tanti motivi si è accorciata e che, in qualche modo, deve essere allungata con interventi (in tempi rapidi) da parte dall’Amministrazione.
E a nulla servono le polemiche o gli screzi del passato.

 

Va stilata una lista di priorità, magari coinvolgendo un numero sempre maggiore di cesenati  per dare una mano alle volontarie e poter essere di aiuto.

Perché davvero tanti sono i gatti presenti nel gattile e ancora di più quelli nelle tantissime colonie. Tante le persone che si rivolgono al gattile per chiedere assistenza. Chiarissima la necessità di “volontari” e di “tuttofare” che possano mettere a disposizione tempo e capacità nelle più svariate attività. Ancora più chiara la necessità di fondi e donazioni.

Fondamentale una capillare campagna di informazione e sensibilizzazione soprattutto sulle sterilizzazioni e  riteniamo questo sia compito e responsabilità del sindaco.
Sarebbe utile ripristinare quell’impegno che esisteva prima del “commissariamento” del gattile, sempre più convinti che esternalizzare sia la strada sbagliata e certamente la strada e la soluzione non può essere lavarsene le mani e ridurre “fondi” e “aiuti”.
Siamo certi si possa fare di più, siamo sicuri si debba fare meglio.

Commenta con Facebook
Davide Buratti

Davide Buratti

Davide Buratti, giornalista professionista, fondatore della Cooperativa Editoriale Giornali Associati che pubblica il Corriere Romagna, di cui dal 1994 e per 20 anni è stato responsabile della redazione di Cesena. Oggi in pensione scrive di politica, economia e attualità a 360 gradi nel suo blog per Romagna Post. 

Lascia un Commento...